Non tutti sanno cosa si conserva al meglio nell’ultimo ripiano del frigo

Molti di noi non possono permettersi, per svariati motivi, di fare la spesa tutti i giorni.

Ecco, quindi, che capita di andare dal fruttivendolo e acquistare frutta e verdura per tutta la settimana.

Tornati a casa poi ci si pone il problema di come conservarla al meglio.

A molti di noi infatti sarà capitato di dover buttare via frutta e verdura andata a male proprio perché non conservata bene.

Tanti i rimedi che conosciamo

Per conservare al meglio frutta e verdura, il primo errore da evitare, è lasciare il tutto nei sacchetti di plastica. Praticamente quelli che ci vengono forniti dal fruttivendolo.

L’umidità, infatti, è il nemico numero uno sia per la frutta che per le verdure.

Per questo motivo prima di riporre il tutto in dispensa o nel frigo, va tolto dai sacchetti biodegradabili. O comunque dagli imballi di plastica con cui abbiamo portato tutto a casa.

Non facciamoci mai mancare i sacchetti di carta

Appena arrivati a casa, infatti, sia la frutta che verdura andrebbe riposta in sacchetti di carta. Per intenderci, quelli del pane.

Non tutti sanno cosa si conserva al meglio nell’ultimo ripiano del frigo

Ma per chi non vuole riporre la frutta e la verdura nei sacchetti di carta il rimedio c’è.

Non tutti infatti sanno cosa si conserva al meglio nell’ultimo ripiano del frigo.

Ebbene l’ultimo ripiano è quello in cui la temperatura è più alta.

Quindi il segreto per tenere a lungo frutta e verdura senza che marciscano è proprio questo. Scegliere il ripiano giusto!

Ecco, quindi, le accortezze da adottare

Mai lavare la frutta e la verdura prima di riporla nel frigo. Significherebbe farla marcire dopo pochi giorni.

Oltre a questo, è fondamentale la scelta del ripiano.

La frutta e la verdura, infatti, vanno messe nella parte più bassa del nostro frigo. Questo perché è la parte in cui la temperatura è più alta.

In tutti i frigo, infatti, si trovano dei cassetti nella parte bassa. Sono collocati in quel punto proprio perché essendo la parte con temperatura più alta, vi si possono sistemare all’interno gli alimenti che più facilmente possono marcire, per conservarli al meglio.

In questo modo, quindi, tireremo fuori giorno per giorno, solo quello che intendiamo consumare.

Approfondimento

È sorprendente come questo piccolo e delizioso frutto sia un potente aiuto per combattere la tanto odiata cellulite

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te