Non tutti sanno che i pesci rossi vivono a lungo se ce ne prendiamo cura così evitando questi comuni errori

È probabilmente l’animale più venduto alle fiere e ai mercati di paese. Chi di noi può dire di non aver mai avuto un pesciolino rosso almeno una volta nella vita? Soprattutto da bambini è probabile aver attraversato la fase dell’animaletto in casa.

Dopo aver pregato i nostri genitori finalmente ecco accontentati con un bel pesciolino rosso. Il motivo principale per cui tanti scelgono questo simpatico animaletto è che sembra facile prendersene cura. Molto meno impegnativo di un cane, un gatto o anche di un criceto. Fa la sua vita nell’acquario, non fa rumori e non fa altro che mangiare e nuotare.

In realtà questo animaletto avrebbe bisogno di più attenzioni di quanto sembra. Probabilmente è anche in questo che sbagliamo e abbiamo la convinzione che non vivano troppo a lungo. Difficilmente ci sarà capitato di tenere un pesciolino in vita per più di un anno.

Non tutti sanno che i pesci rossi vivono a lungo se ce ne prendiamo cura così evitando questi comuni errori

I vantaggi di avere un pesce rosso sono tanti come abbiamo accennato. Ma si tratta sempre di un essere vivente e non bisogna mai dimenticarlo. Per questo motivo è importante sapere come badare a lui e fargli vivere una vita lunga.

Perché il Carassius Auratus è rosso?

Il Carassio dorato, o pesce rosso, assume questa colorazione negli esemplari d’allevamento. Se allevati ad una certa temperatura prenderanno questo colore arancio-rosso intenso. Altrimenti potrebbero variare il colore in un bruno-olivastro. In genere non cresce più di 40 cm, ma spesso si aggira intorno ai 15 cm. Contrariamente a quel che si crede può arrivare a vivere intorno ai 20 anni, in casi eccezionali anche 40.

Come prendersene cura

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella sua crescita. Ma l’ambiente in cui vive dovrebbe avere determinate caratteristiche. Come afferma anche l’ENPA, dovrebbe assolutamente essere vietato tenerlo in una boccia di vetro. Senza nessun sistema di filtrazione o abbastanza spazio lo si condannerebbe ad una vera e propria tortura.

Quindi è fondamentale la qualità, l’igiene e la temperatura dell’acquario. Più un esemplare è adulto più avrà bisogno di spazio, circa 40 litri di acqua per uno di dimensioni piccole. Il pesce rosso non tollera l’acqua ad alta concentrazione di ammoniaca e nitriti. Quindi c’è bisogno di un sistema di filtrazione oltre che una temperatura tra i 18° e i 24° gradi.

Se notiamo cambiamenti o mutazioni nel nostro pesciolino meglio consultare il veterinario. Se eventuali disturbi vengono presi per tempo è possibile salvarlo.

Insomma, non tutti sanno che i pesci rossi vivono molto più che pochi mesi anche a casa. Con questi accorgimenti il nostro pesciolino vivrà felice nel suo acquario per molto tempo. Anche se crediamo sia un animaletto facile da accudire senza le dovute attenzioni potrebbe soffrire. Proprio come il tenerissimo criceto che popola tante case di noi italiani.

Approfondimento

Se il nostro gatto si comporta così quando torniamo a casa ci vuole dire una cosa importantissima

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te