Non tutti sanno che è proprio questo un ottimo condimento e più sano per mangiare la pasta per chi soffre di diabete

La pasta è un evergreen della nostra tradizione culinaria da sempre. Un italiano che non mangia la pasta è davvero difficile da trovare. Spaghetti, pennette, fusilli tutti i tipi di pasta sono perfetti per un buon pranzo o una buona cena in compagnia e non.

Col tempo sono nati accostamenti che ci fanno sognare un piatto di pasta in qualsiasi momento.

Ogni tipo di ricetta con la pasta non può non essere considerata sfiziosa e saziante.

Come tutti sappiamo però esistono alcune patologie che non ci permettono di mangiare sempre tutto ciò che desideriamo.

Come nel diabete ad esempio. In questi casi va sempre tenuta sotto controllo la glicemia.

L’importanza dell’indice glicemico

Purtroppo essendoci molti cibi ad alto indice glicemico, chi ne soffre deve purtroppo rinunciarci.

In questo articolo però vedremo che non tutti sanno che è proprio questo un ottimo condimento e più sano per mangiare la pasta per chi soffre di diabete.

Fortunatamente anche chi soffre di diabete potrà, in dosi controllate, gustare un buon piatto di pasta.

Il condimento migliore a basso indice glicemico è proprio la tradizionale pasta al sugo. Possiamo anche scoprire in questo articolo l’errore più comune quando cuciniamo il sugo per la pasta.

Un piatto di pasta molto semplice, veloce ma sempre buono a cui nessuno penserebbe mai di rinunciare.

Non tutti sanno che è proprio questo un ottimo condimento e più sano per mangiare la pasta per chi soffre di diabete

Il pomodoro infatti ha un basso indice glicemico. L’indice glicemico è un valore molto importante da tenere sotto controllo per chi soffre di diabete. Il pomodoro che possiamo consumare fresco in un’insalata o sottopormi di sugo è inoltre ricco di licopene. Il licopene è un antiossidante che ci aiuta ad eliminare i radicali liberi.

È un alimento perfetto per l’estate e per la dieta sana e equilibrata.

Grazie a queste sue proprietà anche chi soffre di diabete e deve tenere a bada l’indice glicemico può non rinunciare al proprio piatto di pasta preferito.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te