Non tutti sanno che correre in questo modo strano e bizzarro può offrire benefici incredibili

Al giorno d’oggi il miglioramento è alla base della vita. In ambito sentimentale, lavorativo, accademico. Chiunque punta ad uno sviluppo personale. Non solo per piacere agli altri, ma anche e soprattutto per la propria autostima.

Per raggiungere i propri obiettivi, inoltre, è necessario aumentare la forza di volontà. Lo scopo di molti è una continua evoluzione. Non esiste un punto d’arrivo. La strada che si percorre è fatta di piccole tappe. Non si arriva mai al capolinea. Il miglioramento comincia dalla nascita e non si ferma mai.

Dal punto di vista sportivo, ad esempio, si possono cercare sempre nuovi stimoli e allenamenti sempre più avanzati.

Non tutti sanno, però, che correre in questo modo strano e bizzarro può offrire benefici incredibili.

L’esercizio aerobico per eccellenza

La corsa è l’esercizio aerobico per eccellenza. È imprescindibile per vivere in salute. Come in altri sport, tuttavia, essa segue alcune regole precise. Innanzitutto, bisogna capire i propri limiti. L’andatura deve essere commisurata alle capacità di ognuno. Si consiglia di non strafare.

Si alza un ginocchio alla volta nell’avanzare in avanti. Contemporaneamente il braccio opposto va verso l’alto per una spinta supplementare. I passi sono lunghi, quasi come dei balzi. La fase aerea è predominante.

Il movimento deve essere deciso, forte, vigoroso. Bisogna che il ritmo sia costante. Sciorinare tutti i benefici del running forse è inutile. Chiunque sa che il cuore si rafforza come gli altri muscoli del corpo. I polmoni e i bronchi si dilatano. Il metabolismo dei grassi è fortemente incentivato. Il benessere psicologico raggiunge livelli elevatissimi.

Non tutti sanno, però, che correre in questo modo strano e bizzarro può offrire benefici incredibili.

Correre all’indietro

Esistono diverse variazioni nella corsa. Questa di cui si parlerà, però, è davvero la più semplice e inaspettata. Si tratta della corsa all’indietro. Facile: invece di andare in avanti, si fa marcia indietro. Le gambe spingono in direzione della schiena, il collo è girato. La meccanica è abbastanza simile a quella che si è vista prima. La velocità, tuttavia, è decisamente ridotta.

Ma perché correre in questo modo così bizzarro? Oltre ai lati positivi analizzati in precedenza, in questo modo si allena anche la coordinazione. Il cervello acquisisce nuove sinapsi. Le articolazioni si abituano ad un movimento nuovo.

Si consiglia tale metodo a quelli che trovano la corsa monotona e vogliono sperimentare cose nuove.

Consigliati per te