Non tutti lo sanno, ma ecco quale ortaggio bisognerebbe piantare vicino ai pomodori per avere frutti sani e abbondanti

Il mese di aprile è il momento perfetto per occuparci dell’orto. Il lavoro da svolgere e le operazioni da compiere sono tantissime. Molto importante è la cura del terreno e la semina di alcuni ortaggi. Ma non sottovalutiamo anche il trapianto, in piena terra, delle piantine cresciute in semenzaio. Citiamo, ad esempio, il pomodoro. Di solito i semi non si piantano direttamente in campo, ma sarebbe più opportuno far crescere la piantina in un ambiente protetto, per poi trapiantarla in piena terra. Questa delicata operazione avviene di solito tra aprile e maggio.

Scopriamo qualche curiosità sul pomodoro

Il pomodoro è uno dei protagonisti principali dell’orto. Una pianta dalle origini antichissime e dalle numerose varietà. Per evitare che si formino dei ristagni di acqua, i pomodori richiedono un terreno sciolto e ben drenato. Si possono coltivare in qualunque parte d’Italia, purché le piante abbiano una buona esposizione al sole. Per frutti sani e rigogliosi è necessario predisporre dei sostegni, che hanno il compito di mantenere la pianta ben eretta ed evitare che si spezzi.

Non tutti lo sanno, ma ecco quale ortaggio bisognerebbe piantare vicino ai pomodori per avere frutti sani e abbondanti

Per avere dei frutti forti e generosi, è necessario seguire delle piccole accortezze. Ad esempio, eliminare le erbe infestanti, scegliere il terreno più adatto, predisporre i sostegni e innaffiare le piantine utilizzando la giusta quantità di acqua. Ma è anche fondamentale scegliere la pianta più idonea da coltivare vicino a quella dei pomodori e che non entri in conflitto con essa. Questa operazione non è sempre facile. Infatti, i pomodori sono delle piante depauperanti, cioè necessitano di tante sostanze nutritive. Quindi è necessario non coltivare nello stesso campo, ad esempio, le melanzane e le zucchine, perché anche queste colture impoveriscono il terreno.

Meglio coltivare delle piante meno ingorde. Ad esempio, l’asparago potrebbe essere un vicino perfetto. Possiamo definirla una pianta preparatrice che arricchisce il terreno. Infatti, il momento più adatto per il trapianto dei pomodori è proprio dopo la raccolta degli asparagi. Inoltre, l’ombra fornita dalla pianta di pomodoro eviterà che crescano le erbe infestanti. Le due piante non entrano assolutamente in conflitto tra loro, perché assumono dal terreno sostanze nutritive differenti. Anzi, si aiutano a vicenda. Non tutti lo sanno, ma ecco quale ortaggio bisognerebbe coltivare vicino ai pomodori.

Lettura consigliata

Pochi sanno che coltivare questa pianta vicino al basilico potrebbe allontanare afidi, parassiti e renderlo sano e rigoglioso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te