Non solo vino e whisky, ma anche queste bevande alcoliche sono un regalo ideale per le feste natalizie

Durante le feste natalizie è immancabile pensare a qualche regalo da fare. Per gli adulti e per rallegrare le giornate di festa, oltre che per stare bene insieme, una buona bottiglia non può mancare. Ma perché scegliere sempre le solite bottiglie, quando nel Mondo ci sono delle preparazioni veramente eccezionali. Anche se poco conosciute sono reperibili sul mercato. Per questo non solo vino e whisky, ma anche queste bevande alcoliche sono un regalo ideale per le feste natalizie.

Tra i regali che si possono fare, certamente rientrano le bottiglie di liquore e alcolici. Alcune bottiglie di vino italiane hanno vinto la medaglia d’oro in una competizione mondiale che si tiene a Londra, l’International Wine Competition. Queste bottiglie sono dei veri capolavori di gusto con un buon rapporto qualità prezzo.

Se poi volessimo orientarci verso delle bottiglie un po’ più ricercate e naturalmente con un prezzo anche diverso, potremmo riscoprire dei classici italiani. Come una bottiglia di Amarone della Valpolicella, del Barolo delle Langhe, del Brunello di Montalcino o del Taurasi, per citarne alcune.

Non solo vino e whisky, ma anche queste bevande alcoliche sono un regalo ideale per le feste natalizie

Spostiamo ora la nostra attenzione dall’Italia e cominciamo a viaggiare per il Mondo. Andiamo così in Canada, dove potremo assaggiare del Sidro di Ghiaccio. È un liquore che si ottiene dalla fermentazione del succo delle mele gelate e che dà vita a sapori caramellati e speziati, ottimi per accompagnare dolci formaggi e carni grasse.

Dal Canada andiamo in Costa Rica dove troveremo il Guaro della Costa Rica. È una specie di variante del rhum, che si può bere sia in modo liscio sia con succo di frutta.

Torniamo in Europa per spostarci nei Paesi Bassi per il celebre Jenever. Questo liquore olandese in effetti è una specie di gin, con una differenza però evidente. Il classico gin all’inglese è un alcol distillato una seconda volta con bacche di ginepro. Invece il Jenever si ottiene dalla distillazione del mosto, di cereali, di malto ed erbe.

Dall’Europa alla Cina

Dall’Europa ci spostiamo in Africa, in particolare nella zona tra Ruanda, Burundi, Uganda e Congo, per apprezzare la celebre Birra di banana. Si spremono le banane con le mani e si aggiunge una miscela di acqua e miglio oppure sorgo maltato. Questa miscela viene riscaldata per ben tre giorni su delle braci, che daranno vita a questa particolare birra africana.

Infine ci rechiamo in Cina dove è molto celebre il Baijiu. Questo liquore si ottiene grazie ad una fermentazione di sorgo, riso, orzo o frumento, a cui segue la distillazione. Può essere sottoposto anche a ben 7 fermentazioni e invecchiato quattro anni in barriques. L’unico problema è che la bottiglia potrebbe risultare un po’ cara.

Queste bottiglie potrebbero diventare un motivo di regalo e di convivialità durante le feste.

Consigliati per te