Non solo terme godendo del Bonus ma anche risparmio e piacere in queste offerte sul web

Con la riapertura quasi completa delle attività sociali e relative capienze dei contenitori, stiamo finalmente uscendo dal tunnel. Adesso che possiamo tornare nei cinema, nei teatri, nei palazzetti dello sport e negli stadi almeno il fine settimana abbiamo anche dei motivi di interesse in più. Dopo aver penato per quasi due anni, ci sembra straordinaria quella che era sempre stata assoluta normalità. E, proprio per facilitare questo ritorno all’antico, dopo il Bonus vacanze, il Governo sta facendo partire il cosiddetto Bonus terme. Con però due importantissime differenze rispetto al bonus vacanze, come vedremo in questo articolo. E, visto che tra poco cominceranno i ponti, non solo terme godendo del bonus ma anche risparmio e piacere in queste offerte sul web.

Pronti a sfruttarlo

Molti italiani stanno già prenotando i fine settimana e i cosiddetti “ponti” delle prossime settimane puntando forte sul web. A maggior ragione adesso che vi è il Bonus terme e con la riapertura generalizzata.

Trip Advisor, Booking, Trivago sono 3 contenitori sempre più utilizzati dagli italiani per prenotare in anticipo risparmiando davvero tanto (anche in ambito di terme). Senza contare che al risparmio diretto, alcuni aggiungono anche notti in omaggio o scontistiche sulle vacanze successive. Con possibilità di scegliere gli hotel in base a:

  • prezzi crescenti e decrescenti (controllare sempre che aderiscano all’iniziativa prevista per il Bonus);
  • stelle;
  • pensione completa o solo colazione;
  • possibilità di portare con sé i cani;
  • servizi aggiuntivi extra;
  • scelta delle camere dalle “basic” alle “superior”;
  • possibilità di convenzioni con le Asl.

E, non ultimo, ma importantissimo, le opinioni di chi ci è stato. Soprattutto il consiglio è quello di cercare le recensioni più recenti per non rischiare delusioni nella prenotazione. Un ottimo stratagemma per sfruttare al meglio il Bonus terme.

Non solo terme godendo del Bonus ma anche risparmio e piacere in queste offerte sul web

Stando ai dati ufficiali comunicati dall’ISTAT, i comuni italiani ufficialmente riconosciuti come “termali” sono circa 100. Purtroppo, non è più possibile quantificare quante siano adesso le strutture ricettive, visto che moltissime strutture con terme hanno chiuso a causa della Pandemia. Fino a un paio d’anni fa si parlava comunque di un indotto davvero importante per l’economia italiana. E, a proposito, molti dimenticano che l’Italia è uno dei paesi al Mondo con le terme più belle.

E proprio per rilanciare opportunamente questa importantissima fetta del turismo nostrano, il nostro Governo ha lanciato anche il Bonus termale. Decisamente più semplice da ottenere rispetto al tradizionale Bonus vacanze essenzialmente per due motivi:

  • non è legato al reddito ISEE;
  • ci pensa la struttura alberghiera a organizzare la richiesta dopo che avremo prenotato.

È ovviamente assolutamente importante e fondamentale che l’albergo al quale ci rivolgiamo sia tra quelli che aderiscono all’iniziativa prevista con il Bonus terme. E ricordiamo anche che molti alberghi sono convenzionato con le Asl per accettare terapie e cure legate alla salute. Ovviamente, con prescrizione del medico curante.

Approfondimento

Terme, lago e montagna, come non farsi mancare nulla sul lago di Levico

Consigliati per te