Non solo ricette svuota frigo, frutta e verdura che sta per andare a male può essere utile in casa e per la cura del corpo

Sulle pagine di ProiezionidiBorsa più volte abbiamo trattato argomenti su come non sprecare gli alimenti dando spesso consigli proponendo cose sempre più particolari. In questo articolo parleremo  di come utilizzare la frutta e la verdura che sta andando a male. Abbiamo già visto molte ricette “svuota frigo” ma è l’unico modo per riciclare gli alimenti che stano andando a male? Non solo ricette svuota frigo, frutta e verdura che sta per andare a male può essere utile in casa e per la cura del corpo.

Senza dubbio ciò che ci viene più immediato pensare è il riutilizzo come fertilizzante naturale. Infatti, tenere una compostiera in giardino può risultarci utile per fertilizzare il ostro orticello o piante.

Come si trasformano gli scarti organici in fertilizzante?

La compostiera è un contenitore, che può essere di legno o plastica, con dei fori sulla base che permettono una corretta areazione e, quindi, sopravvivenza di quei batteri che riescono a trasformare gli scarti organici in fertilizzante. La trasformazione avviene proprio grazie a tutti questi microrganismi che sono presenti nel terreno (batteri, vermi, insetti). Questi, mangiando gli scarti, espellono il prodotto grazie alla digestione realizzando così il fertilizzante naturale.

Non solo ricette svuota frigo, frutta e verdura che sta per andare a male può essere utile in casa e per la cura del corpo

Per profumare la casa – è possibile creare dei pot-pourri con le bucce di mele, agrumi, melagrana. Sarà sufficiente disidratarli e cospargerli di olio essenziale o acqua di colonia.

Antiparassitario – non tutti potevano immaginarsi che i gusci delle noci (o quelli delle uova) se messi vicino alle piante tengono lontani parassiti e lumache.

Per lucidare – strofinare del limone (o qualsiasi altro frutto che contiene acido citrico come ad esempio il cedro o il lime) sulle pentole in rame le luciderà a dovere. La buccia di banana invece è utile per lucidare le scarpe e le foglie delle piante che teniamo in casa.

Per creare un sapone – con i pistacchi triturati mischiati a della glicerina fusa si può creare una saponetta. Lasciare raffreddare in uno stampino in silicone e gettare il sapone dopo 7 giorni.

Per aromatizzante – le scorze degli agrumi possono essere aggiunte all’olio d’oliva o alla vodka per aromatizzarne il sapore.

Come ciotole – le scorze dei meloni, dei cocomeri e delle zucche possono essere usate come contenitori per macedonia o altro.

Come scrub – la polpa delle pesche (ricche di potassio e vitamina A) mischiata con dello zucchero può essere un ottimo scrub per purificare la nostra pelle.

Per contrastare i capelli bianchi – oltre il rosmarino, basterà far bollire la buccia delle patate per mezz’ora, filtrarla attraverso un panno di cotone e risciacquare i capelli dopo lo shampoo. I capelli risulteranno subito scuriti e lucidissimi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te