Non solo meta super di tendenza tra nomadi digitali ma anche rinomata per sciare ad un costo davvero basso

Le abbondanti nevicate che hanno coperto mezza Italia ci riportano alla mente la gioia di sciare e di mangiare un pasto caldo al rifugio dopo ore di attività fisica e di splendidi panorami. Se siamo desiderosi di partire per tornare a mettere i piedi negli amati scarponi, forse dovremmo conoscere questa località sciistica. Negli ultimissimi anni, infatti, è diventata oggetto di un vero e proprio trend. Sono moltissimi i cosiddetti nomadi digitali che hanno scelto questa curiosa città per trascorrere una stagione qui.

I prezzi sono, rispetto agli standard medi europei, inferiori. E la bellezza delle piste e delle montagne sembrerebbe lasciare soddisfatti in moltissimi. Questo posto non si trova in Italia, ma forse merita la pena di essere preso in considerazione. D’altronde, basta partire con un volo e una valigia contenente la nostra tuta per poter provare un’esperienza divertentissima. Non solo meta super di tendenza tra nomadi digitali ma anche rinomata per sciare ad un costo davvero basso.

Dai 900 ai 2.600 metri di altitudine

La cittadina di Bansko in Bulgaria è diventata negli ultimi anni una delle tendenze del panorama sciistico. Ci si potrebbe chiedere cosa potrebbe offrire questa località e cosa cercano i turisti che vi si spostano. Da un lato, vi è una grande qualità come livello di sciata, e dall’altro degli ottimi prezzi. Ma vediamo in concreto alcuni dati. Il comprensorio di Bansko gode di un clima privilegiato. L’inverno è lungo, ma mite. È possibile sciare da dicembre fino a, normalmente, aprile o maggio. Le precipitazioni nevose infatti sono numerose. Di conseguenza, raramente c’è il rischio di sciare sulla neve acquosa.

Il comprensorio sciistico è piuttosto esteso. Ci sono circa 75 km di piste. Queste sono intervallate da 15 moderni impianti di risalita. La difficoltà delle piste è varia. Ci sarebbero 2 piste per esperti, 13 per sciatori intermedi e 6 adatte anche ai principianti. La città ospita addirittura gare del campionato del Mondo di sci. La pista utilizzata, peraltro, è dedicata proprio al grande sciatore italiano Alberto Tomba. Quando si scia si possono raggiungere altezze considerevoli, visto che il comprensorio si spingerebbe fino ai 2.600 metri di quota. Per arrivare a Bansko, infine, ci sono comodi collegamenti con la capitale Sofia (che dista circa 150 km). Ma, se il dato delle attività all’aria aperta e della comunità di sciatori è interessante, anche quello economico non sarebbe da meno.

Non solo meta super di tendenza tra nomadi digitali ma anche rinomata per sciare ad un costo davvero basso

A giudicare dalle offerte presenti nei motori di ricerca più popolari come, ad esempio, Booking, un pernotto della durata di 6 notti per due persone è facilmente reperibile (con buone recensioni) anche e già a meno di 200 euro complessivi. In molti ristoranti della cittadina il prezzo per un pasto al ristorante può rientrare tranquillamente tra i 10 ed i 20 euro, per non parlare dei prezzi di luoghi più semplici in cui il costo potrebbe essere ancora minore. Lo skipass ha un prezzo decisamente più basso rispetto agli standard centro europei. Il costo di un abbonamento per 6 giorni per un adulto costa circa 230 euro. Si tratta di una spesa di meno di 40 euro al giorno.

La Bulgaria è parte dell’Unione Europea. Ciò significa anche semplicità di viaggiare senza particolari visti e a tariffe vantaggiose. Occorre però cambiare la valuta, in quanto non è stato ancora adottato l’Euro. Ecco allora che sciare in questo comprensorio potrebbe diventare un’esperienza di viaggio diversa e divertentissima. Per quanti volessero invece esplorare un altro lato della propria personalità, ecco il mini van che sta andando per la maggiore alle Canarie.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te