Non solo limone e alcol ma per vetri puliti senza aloni e ceramica smacchiata ecco un altro rimedio naturale

Se si vive in un monolocale o in un grande appartamento ci si impegna, comunque, quotidianamente nelle pulizie. Siamo sempre più attenti all’ambiente, al risparmio. Anche quando andiamo a fare la spesa leggiamo con cura le etichette. Ciò che mangiamo o applichiamo sulla nostra pelle dev’essere sicuro e possibilmente biologico. Nella scelta dei detersivi la cosa si complica. Ci sono prodotti efficaci ma molto inquinanti, altri buoni ed ecologici ma più cari. A casa potremmo già avere qualcosa che può servire nel fare le pulizie. Tra tanti rimedi naturali possiamo usare l’aceto di mele.

Non solo limone e alcol ma per vetri puliti senza aloni e ceramica smacchiata ecco un altro rimedio naturale

L’aceto di mele in cucina ha diversi usi, ma soprattutto per le pulizie è un aiuto davvero valido. Vediamo come:

  • pulizia dei vetri. I vetri delle finestre di solito vengono puliti con detergenti spray. Se alla prima passata sembrano perfetti, appena il prodotto si asciuga scopriamo degli aloni fastidiosi. Proviamo, invece, a versare in uno spruzzino pulito aceto di mele e acqua tiepida in parti uguali. Agitiamo per qualche secondo la bottiglietta, spruzziamo sui vetri e passiamo un panno pulito. Lo stesso procedimento può essere applicato agli specchi;
  • bicchieri appannati. Può capitare di notare dei bicchieri nella vetrinetta un po’ appannati. Capita, anche, di tirarli fuori dalla lavastoviglie e di trovarli non lucidi. Si può passare un panno imbevuto di qualche goccia di aceto di mele per farli tornare brillanti;
  • tazzine da caffè, tazze da tè o piatti. Certe sostanze possono, a lungo andare, lasciare delle macchie su materiali porosi come ceramica e porcellana. In questo caso, fare un impastino con un cucchiaio di aceto di mele e un po’ di sale. Prendere un po’ di composto e strofinare sulle parti macchiate e poi sciacquare;
  • sanitari. Anche i sanitari in ceramica possono essere un po’ macchiati. Con l’aiuto di una spazzola si può usare l’aceto di mele sulla parte da pulire. A seconda del tipo di macchia, l’aceto può essere usato puro, diluito con acqua oppure unito al sale. In bagno, inoltre, si può spruzzare sulla rubinetteria per togliere il calcare. Basta lasciare agire una decina di minuti per poi passare una spugnetta bagnata.

Basta a volte un solo ingrediente economico, quindi, per risolvere alcuni problemi casalinghi. Non solo limone e alcol ma per vetri puliti senza aloni e ceramica smacchiata ecco un altro rimedio naturale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te