Non solo legumi ma anche questo alimento abbassa il colesterolo e riduce la fame

La soia è un alimento molto versatile e nutriente. Tra i legumi fino a qualche anno fa era il meno sfruttato. A far da padrone nella cucina italiana tradizionale sono fagioli, lenticchie, fave, cicerchia. Grazie alla cucina orientale, però, abbiamo riscoperto questo alimento integrandolo nella nostra alimentazione quotidiana. E le capacità nutritive e benefiche della soia si sono sommate a quelle di tutti gli altri legumi. La presenza di fibra è una delle caratteristiche principali che rende questo cibo un toccasana. Infatti la fibra aumenta il senso di sazietà e riduce il rischio di malattie dell’intestino. I legumi sono anche fondamentali per sconfessare la comparsa di diabete e colesterolo.

Tuttavia, non solo legumi ma anche questo alimento abbassa il colesterolo e riduce la fame. Si tratta dei germogli dei semi di soia. Se la soia, come abbiamo detto, oggi è diffusa, i suoi germogli sono ancora un considerati un cibo esotico. In questo articolo si scoprono le meravigliose proprietà nutritive dei germogli di soia e come utilizzarli al meglio in cucina.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Non solo legumi ma anche questo alimento abbassa il colesterolo e riduce la fame

I germogli di soia nascono naturalmente dalla germinazione del seme di questo legume. Oggi, la produzione viene fatta in ambienti umidi e spesso con illuminazione artificiale. Infatti, la facilità con cui crescono ne permette la diffusione per l’intero anno. I germogli di questo legume sono da considerarsi un cibo della salute. Per prima cosa diciamo che 100 grammi di germogli contengono solo 49 calorie. Questo li rende perfetti per le diete povere di grassi. Infatti si parla di solo 1,4 g di lipidi per 100 grammi.

Per la maggior parte i germogli di soia sono costituiti da proteine. Questo li rende un ottimo sostituto per chi ha scelto un’alimentazione vegetariana. Inoltre sono ricchi si vitamine del gruppo B, C e sali minerali. Essi contengono lecitina, una sostanza che aiuta a prevenire l’accumularsi di grasso nelle arterie. Di conseguenza abbassa i livelli di colesterolo e il rischio di diabete e malattie cardiovascolari. La grande presenza di fibre e acqua, poi, fa dei germogli di soia un cibo ideale per dimagrire. Consumarli, infatti, aumenta il senso di sazietà.

Il miglior modo per utilizzarli in cucina è saltarli per pochi minuti in padella. Aggiunti a insalate o piatti caldi donano una consistenza croccante. Sono ottimi anche crudi, ma si sconsiglia di mangiarne in grandi quantità per la presenza di fitati. Queste sostanze presente nei germogli crudi, in quantità elevate possono ridurre l’assorbimento di ferro, calcio e magnesio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te