Non solo il limone è questo il metodo infallibile per eliminare l’odore di pesce dalle mani

Tutti noi amiamo il pesce: al cartoccio, sotto sale, alla griglia. Anche i crostacei sembrano essere una buona idea per un pranzo o una cena in compagnia. Ma capita sempre che, dopo aver sgusciato il nostro cibo ci ritroviamo un orrendo odore sulle mani. Come eliminarlo? Un buonissimo metodo può essere quello di unire bicarbonato e aceto. Ma se anche questo non bastasse?

Coltello e forchetta come ottima soluzione

Spesso, a causa dei cattivi odori che rimangono in cucina o sulle mani, ci lasciamo scoraggiare e lasciamo perdere in partenza. Non cuciniamo nessun piatto a base di pesce, se poi è fritto abbandoniamo la nave ancora in porto. Ma, usando questo infallibile trucco, non rinunceremo più ai nostri piatti preferiti. Non solo il limone è questo il metodo infallibile per eliminare l’odore di pesce dalle mani. Nel caso in cui volessimo cucinare della spigola, per evitare il cattivo odore addosso, ad esempio, basterà utilizzare dei guanti in lattice per maneggiarlo prima della cottura. Una volta cotto potremo eliminare pelle e lisca con coltello e forchetta, ma se vogliamo cucinare dei crostacei?

Non solo il limone è questo il metodo infallibile per eliminare l’odore di pesce dalle mani

Nel caso dei gamberi non possiamo infatti affidarci al coltello o alla forchetta. O meglio, ci potremo provare, rischiando però di farci male se non siamo esperti. Ma a cosa è dovuto il cattivo odore? Tutto si deve alla trimetilammina, ovvero un composto del pesce che contiene azoto. Questo è presente sulla pelle e le squame del pesce e aumenta di intensità con il passare del tempo, degradando le cellule. Insomma, una cosa del tutto normale, che però ci rende fastidiosi al naso. Questo trucco eliminerà l’odore in pochissimo tempo e senza troppi sforzi.

La cosa da fare sarà quella di prendere una terrina di vetro o alluminio e versarci dentro un po’ di farina. Non importa di che tipo è. Subito dopo aggiungendo un po’ di succo di limone mescoliamo il composto. Infine, strofiniamo le mani con quanto abbiamo appena creato. Passiamo bene su palmi e dita, parte anteriore e posteriore. Non dimentichiamoci di soffermarci anche sotto le unghie, è li che si deposita la maggior parte dell’odore. Subito dopo laviamo abbondantemente le mani con acqua tiepida e sapone. Ecco, quindi, come questo metodo ci farà profumare le mani nel giro di pochi minuti. Per i più scettici, ci sono altri modi di procedere. Si può utilizzare addirittura il collutorio per sciacquare le mani, e subito si sprigionerà un profumo di menta contro l’orribile odore del pesce cotto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te