Non solo col panettone ma le papille gustative gioiranno anche con questi 3 dolci tradizionali di Natale

Ci stiamo avvicinando alla feste natalizie e, timide, le prime luminarie appaiono per addobbare città e paeselli. Anche i negozi sfoggiano colori e decori prettamente invernali e legati al Natale. Per non parlare dell’attesa degli sconti del Black Friday, utili per acquistare in anticipo e risparmiando tanti regali. In questo clima freddo ma disteso, fanno la parte da leone i dolci. Accanto a pandori, panettoni e cioccolatini, in ogni regione le famiglie mettono in tavola anche prelibatezze tradizionali.

Non solo col panettone ma le papille gustative gioiranno anche con questi 3 dolci tradizionali di Natale

Come per altri piatti, anche l’elenco delle torte, pasticcini, biscotti e così via caratteristici delle varie parti d’Italia è molto lungo. Tra tutte queste leccornie ne abbiamo scelto tre, le cui ricette sono abbastanza semplici, in modo da prepararli a casa. Sono dolci tradizionali natalizi, ma si possono gustare ogni volta che si vuole.

Struffoli napoletani

  • 250 g di farina 00;
  • un cucchiaio di zucchero;
  • 2 uova;
  • 40 g di burro;
  • un pizzico di sale;
  • un cucchiaio di liquore all’anice;
  • un’arancia;
  • olio di semi;
  • miele;
  • confettini colorati.

Fondere il burro e unirlo in un recipiente alla farina, lo zucchero, le uova, al sale, al liquore. Cominciare ad impastare, poi aggiungere la buccia grattugiata dell’arancia. Dopo aver raggiunto una certa consistenza, far riposare la frolla per trenta minuti. Poi ricavarne dei bastoncini da tagliare in piccoli cubi. Scaldare l’olio e friggervi a poco a poco gli struffoli. Togliere l’olio in eccesso ponendoli su un vassoio con carta assorbente, poi disporli in un piatto tondo, formando una piramide. Versarvi sopra del miele riscaldato e poi i confettini.

Torrone siciliano semplicissimo

  • 500 g di mandorle non spellate;
  • 500 g di zucchero semolato.

Fare tostare in padella le mandorle, aggiungere poi lo zucchero e farlo fondere a fuoco lento, fino a fargli assumere un colore ambrato. In una teglia ampia porre della carta forno, poi stendervi il torrone. Appena tiepido, si può tagliare a quadrotti o a rettangolini.

Per finire, un classico ligure

Pandolce genovese

  • 300 g di farina 00;
  • 100 g di zucchero;
  • 85 g di burro ammorbidito;
  • 80 ml di latte;
  • un uovo;
  • 10 g di lievito per dolci;
  • 250 g di uvetta;
  • 80 g di arancia candita;
  • 20 g di pinoli.

In una ciotola o nella planetaria introdurre il burro e lo zucchero e lavorarli con la frusta. Aggiungere poi l’uovo e il latte e continuare a lavorare il composto. Poi versarvi l’uvetta già ammollata, in acqua o liquore, i pezzetti di arancia candita e i pinoli. Impastare più lentamente, in modo da non rompere i chicchi dell’uvetta. A questo punto setacciare farina e lievito e aggiungerli al composto, mescolando bene tutto. Preparare una teglia con della carta forno e dividere l’impasto in due o tre parti, arrotondandolo con l’aiuto di un cucchiaio. Cuocere in forno a 170 gradi per circa 40 minuti.

Non solo col panettone ma le papille gustative gioiranno anche con questi 3 dolci tradizionali di Natale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te