Non solo ciclamino e mughetto, dobbiamo far attenzione anche a queste piante pericolose per i nostri cani

Appartamenti, terrazze, cortili e giardini, sono i luoghi che di solito accolgono la nostra passione per il verde. Ovviamente non c’è nulla di anomalo. Ma se questi luoghi accolgono anche il nostro amico fido, dobbiamo essere consapevoli dei pericoli che esso potrebbe correre. Sono infatti tante le piante, innocue per l’uomo ma letali per i cani. Bulbi, foglie, semi, l’ingestione potrebbe causare al nostro cane danni seri e irreparabili. Ecco perché dopo aver segnalato in questo articolo i problemi domestici, a cui potrebbe andare incontro il nostro cane, ora andiamo a vedere alcune piante per loro nocive.

Non solo ciclamino e mughetto, dobbiamo far attenzione anche a queste piante pericolose per i nostri cani

Il ciclamino e il mughetto sono due tra i fiori più nocivi per i nostri fido. Dobbiamo tener presente che i nostri cani, soprattutto se cuccioli, sono curiosi. Il nostro fido infatti annusa e mastica in continuazione spinto dalla curiosità dell’ambiente circostante. Ecco perché non bisogna abbassare la guardia per nessun motivo. Un occhio di riguardo dobbiamo riservarlo alle piante da interno, che danno colore ai nostri appartamenti. Ma anche a quelle da esterno, che abbelliscono i nostri terrazzi, balconi e giardini.

L’Anthurium è una pianta molto colorata e diffusa nei nostri appartamenti, all’apparenza innocua. Il cane, ingerendola, potrebbe presentare sintomi quali la difficoltà a deglutire, infiammazioni e possibili gonfiori. Potrebbero comparire sintomi gastrointestinali in caso di ingestione.

La Lantana è anch’essa una pianta molto comune nelle nostre case e giardini. È possibile infatti trovarla sia nei giardini che nei vasi e dunque su terrazze e balconi. A causa dell’odore poco invitante delle foglie e delle bacche, è difficile che il cane ingerisca una quantità sufficiente per provocare intossicazione. Dovesse accadere, se ingerita in grosse quantità, può provocare disturbi gastrointestinali: vomito, diarrea, dolori addominali. Tra le problematiche più frequenti, potrebbero esserci sonnolenza, problemi respiratori e debolezza.

Occhio a questo cespuglio da giardino

Il ricino è una pianta decorativa, spesso presente nei nostri giardini ma anche in vaso su terrazze e balconi. Spesso i suoi semi sono utilizzati per la produzione di bracciali e collane. Le proteine contenute nei semi di questa pianta, potrebbero causare al cane in caso d’ingestione, vomito e diarrea.

Pertanto, non solo ciclamino e mughetto, dobbiamo far attenzione anche a queste piante pericolose per i nostri cani per donare loro una vita più sicura.

Ovviamente in tutti e tre i casi segnalati si consiglia di contattare con tempestività il proprio Veterinario di fiducia.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te