Non solo ciclamini e bucaneve ma anche le primule ci possono donare un accenno di primavera a gennaio sul balcone

Prendersi cura della propria casa non vuol dire solo pulire e lustrare a più non posso, ma anche decorare con gusto i propri interni. Spesso scegliamo quadri e oggetti per l’arredamento interno delle nostre case e piante e fiori per quello dei nostri balconi. E sono tanti i fiori da poter piantare anche d’inverno per rendere bello e curato il nostro spazio esterno. Non solo ciclamini e bucaneve, ma anche le primule ci possono donare un accenno di primavera a gennaio sul balcone.

Fiori invernali coloratissimi

Sono davvero tanti i fiori che possiamo utilizzare per decorare interni ed esterni di casa nostra. Dobbiamo solo scegliere seguendo il nostro gusto e le abilità del nostro pollice verde. Avevamo già indicato quali fiori possono facilmente resistere al freddo dell’inverno. Ma se abbiamo pensato di dare un tocco di colore al nostro balcone o al nostro terrazzo possiamo utilizzare anche un altro fiore che in questo periodo va per la maggiore. Si tratta delle primule. Costano davvero poco e resistono molto bene al freddo. Possiamo trovarle sia monocolori che con svariate sfumature. I coltivatori, infatti, si sono specializzati a screziare i petali anziché mixare le tipologie con scarso successo.

Le primule sono acquistabili in vasetti del diametro di circa 3 cm e una volta a casa dovranno essere travasate in un contenitore più grande. Per poter mantenere le primule sempre in piena forma sarà necessario avviare delle semplici pratiche. Innanzitutto, dovranno essere esposte al sole per almeno quattro ore al giorno. Essendo la primula una pianta da esterni, dovrà stare fuori il più a lungo possibile. Resiste a bassissime temperature, fino a meno cinque gradi, quindi non ci preoccupiamo se fa troppo freddo.

Non solo ciclamini e bucaneve ma anche le primule ci possono donare un accenno di primavera a gennaio sul balcone

Sarà necessario fare una concimazione ogni due settimane e innaffiare per non far perdere l’umidità, ma senza abbondare con l’acqua. Diversamente la pianta marcirà. Da gennaio fino a primavera inoltrata la primula potrà dunque fare compagnia agli altri fiori invernali, con cui potremmo abbinarla e decorare i nostri balconi.

Con l’arrivo delle alte temperature le primule soffrono quindi dovremmo tenerle all’ombra il più possibile e annaffiarle costantemente. Quest’operazione ci consentirà di vedere rifiorire le piante ad inverno inoltrato. Altrimenti scegliamo di piantarle in un giardino in una zona abbastanza riparata e nella stagione fredda torneranno a fare i fiori colorati che abbiamo tanto apprezzato qualche mese prima.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te