Non solo al fast food ma anche a casa nostra gusteremo hamburger perfetti con queste 3 regole d’oro da seguire minuziosamente

Come ogni ambito della nostra routine quotidiana, anche la cucina ha le sue regole che bisogna rispettare in modo puntuale.

Lasciare spazio alla fantasia è fondamentale, ma ci sono alcuni dettagli che i migliori chef ci ordinano letteralmente di rispettare.

Ci riferiamo ad esempio alla preparazione del caffè, solo in apparenza semplicissima ma in realtà ricca di sfaccettature e segreti. Oppure alla cottura della pasta, che non deve risultare scotta e neppure cruda.

Accanto a queste regole molto conosciute, ve ne sono altre un po’ di nicchia, per così dire. Tra queste, oggi ci occuperemo di alcune che riguardano un alimento specifico e molto amato da grandi e piccoli di tutto il Mondo, l’hamburger. Vediamo quali sono e come sentirci in un batter d’occhio nella nostra panineria preferita.

Non solo al fast food ma anche a casa nostra gusteremo hamburger perfetti con queste 3 regole d’oro da seguire minuziosamente

Ne possiamo trovare di tutti i tipi, di maiale, di manzo o di chianina. Incredibilmente consumato in America, l’hamburger gode di ottima fama anche in Italia e non soltanto, ma non sempre si sa bene come cucinarlo.

Le regole di cui vogliamo parlare hanno a che fare con la cottura e non con la preparazione del classico panino. Iniziamo dalla prima.

Innanzitutto, non bisogna mettere l’olio nella pentola. Un errore comune è proprio quello di aggiungere qualcosa tra la carne e la superficie, temendo che possa attaccarsi. In realtà, non dovremmo incorrere in questo rischio perché normalmente il medaglione cuoce nel suo stesso grasso.

Per una cottura perfetta dovremo poi rispettare la regola della temperatura. Mai cucinare un hamburger freddo come appena tolto dal frigo, perché resterebbe crudo all’interno. Ecco perché suggeriamo di lasciarlo a temperatura ambiente per qualche minuto prima di metterlo in padella, come già specificato precedentemente.

Fuoco e batteri

Non solo al fast food ma anche a casa nostra gusteremo hamburger perfetti con queste 3 regole d’oro da seguire minuziosamente, andiamo all’ultima. È un suggerimento abbastanza comune quello di cuocere gli alimenti a fiamma bassa e ciò vale anche per i medaglioni di carne. Attenzione però, perché nonostante il fuoco lento, è bene prediligere un hamburger ben cotto al posto di una cottura media e tantomeno al sangue. Difatti, l’hamburger potrebbe derivare da diversi animali o da diverse parti dello stesso ed il rischio è che possa essere totalmente contaminato.

È proprio per questo che sarebbe preferibile cuocerlo correttamente e lasciare gli altri tipi di cottura al filetto o alla bistecca.

Da questo momento avremo dei secondi piatti o dei panini a prova dei più esperti di carne.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te