Non sembra esserci mai pace, ecco una nuova truffa con falsa email dall’Agenzia delle Entrate riguardo versamenti IVA

I truffatori sono sempre al lavoro nel tentativo di estorcerci soldi. Che si tratti di falsi messaggi o email ne riceviamo tantissime ogni anno. Il più delle volte per quanto riguarda le email, queste finiscono nello SPAM. Ma ormai anche gli hacker sono diventati più furbi e le email sembrano sempre più reali.

Tant’è che spesso la nostra casella di posta non riesce a distinguerle dalle reali. Per questo motivo è possibile ritrovarsi email così realistiche da sembrare vere. Email che fanno leva sulla paura della gente che il conto venga bloccato o che vada pagata una multa.

Non sembra esserci mai pace, ecco una nuova truffa con falsa email dall’Agenzia delle Entrate riguardo versamenti IVA

L’Agenzia delle Entrate segnala sul proprio sito un nuovo tentativo di phishing. Il phishing non è altro che una truffa online a danno dei cittadini e utenti. Il messaggio ricevuto invita a cliccare su un link che apparentemente sembra essere ufficiale. In realtà quel sito collegato è falso e inserendo i propri dati i criminali avranno a disposizione le nostre informazioni.

Questo fenomeno è in continua espansione ed evoluzione. Gli hacker si fanno sempre più furbi e diventa sempre più difficile distinguere i siti veri da quelli falsi. In caso di ricezione di queste email o messaggi evitiamo sempre di cliccare sul link allegato. Controlliamo sempre il mittente perché in genere solo in apparenza sembra legittimo. In realtà si nascondono indirizzi improbabili e falsi.

La comunicazione che sta girando in questo momento

L’email che tanti cittadini stanno ricevendo riporta “incoerenze nelle comunicazioni delle eliminazioni periodiche IVA”. Si parla di Trimestre 2021 e c’è addirittura una password da inserire. L’email sembra legittima perché riporta le indicazioni sul come accedere al Cassetto Fiscale. Ma non lo è, è solo un altro tentativo di truffa.

L’Agenzia delle Entrate ne disconosce il contenuto, l’email non è stata inviata da loro. Raccomandando come sempre di cestinarla direttamente e non aprire eventuali allegati.

Insomma non sembra esserci mai pace, ecco una nuova truffa con falsa email dall’Agenzia delle Entrate riguardo versamenti IVA. Evitiamo di cliccare su link sospetti che ci arrivano per email o per SMS.

Nel caso di dubbi contattiamo direttamente l’AdE, l’INPS, l’istituto bancario, il corriere o Poste Italiane. Ogni giorno gli hacker e i truffatori inviano migliaia di email e messaggi per truffarci. Teniamo gli occhi aperti a questi messaggi sul cellulare che sono una truffa per rubarci dati personali e del conto.

Approfondimento

Ritorna la truffa del pacco in giacenza per SMS, attenzione a non cliccare sul link allegato

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te