Non olio e burro per friggere il pesce grazie a questi 2 metodi senza grassi per un pranzo salutare e sfizioso

I cibi fritti sono buoni tutto l’anno, ma in estate la frittura di pesce è davvero un classico. Buona e croccante per un pranzo al mare, potrebbe però risultare un po’ pesante. Questo soprattutto se ci troviamo a combattere con l’afa.

In realtà ci sono due modi molto efficaci per rendere questo piatto classico più leggero. Il primo facendo una finta frittura al forno. Il secondo, invece, può essere utilizzato per friggere senza l’utilizzo di olio. Quest’ultimo in particolare può essere utilizzato anche in altre ricette. Non olio e burro per friggere il pesce, ma questi due metodi a prova di dieta.

Finta frittura

Per prima cosa vediamo il primo metodo. Prendiamo tutti gli ingredienti:

  • 700 g di pesce misto;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • olio d’oliva q.b.;
  • pangrattato q.b.

Per prima cosa puliamo il pesce attentamente e tagliamolo in pezzi piccoli, meglio se di dimensioni simile. Prendiamo una ciotola e versiamo un po’ di pangrattato, il prezzemolo tritato e un po’ di sale. Schiacciamo l’aglio e aggiungiamolo all’interno della ciotola. Poi prendiamo il pesce e impaniamolo accuratamente all’interno del composto.

Prendiamo una teglia e ricopriamola di carta forno, per poi procedere disponendo i pezzi di pesce, con un po’ di distanza tra di loro. Prendiamo un po’ della panatura rimasta e spargiamola sul pesce. Infine, versiamo un filo d’olio. Inforniamo la frittura in forno preriscaldato a 180 gradi e lasciamo cuocere per almeno 20 minuti. Estraiamo la teglia e serviamo il nostro pesce croccante come se fosse fritto.

Non olio e burro per friggere il pesce grazie a questi 2 metodi senza grassi per un pranzo salutare e sfizioso

Un’altra alternativa più leggera rispetto alla normale frittura è quella di utilizzare il glucosio in polvere. Questo zucchero naturale è estratto dall’uva ed è molto facile da utilizzare. Dobbiamo semplicemente versarlo in un pentolino e lasciarlo riscaldare, mescolando spesso. Quando sarà completamente sciolto diventerà trasparente e sarà possibile immergere gli alimenti da friggere. Continuiamo a mescolare con cura per ottenere una doratura che ci indicherà che sono pronti. Sarà quindi possibile metterli in una teglia ricoperta di carta forno per alcuni minuti, in modo che si tolga l’eccesso di glucosio.

Il glucosio in polvere non è solo utilizzato per il pesce, ma anche per tutti i cibi che possono essere fritti. Viene anche utilizzato nell’ambito della pasticceria perché facile da manipolare e adattare. Con questi due metodi, potremmo goderci il nostro pesce estivo, senza preoccuparci della linea. Infatti, entrambi non richiedono l’utilizzo di olio nella cottura e usano ingredienti semplici. Non sarà più un problema mangiare sano, con queste opzioni che piaceranno a grandi e piccini.

Lettura consigliata

Per dimagrire e stare in forma potremmo eliminare carne e pesce con questa dieta più gli errori da evitare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te