Non molti comprano questa bevanda economica ma è ottima perché ricca di vitamine e minerali preziosissimi

Tanti di noi hanno la strana convinzione che mangiar in modo salutare equivalga a consumare alimenti tristi e senza sapore. Niente di più sbagliato.

Esistono moltissimi alimenti ottimi per l’organismo, ma che rendono felice anche le nostre papille gustative. Un esempio sono questi frutti tondi e simpatici che aiuterebbero ad abbassare colesterolo cattivo e trigliceridi.

Per quanto riguarda le bevande, invece, ne esiste una ancora troppo poco conosciuta, ma che sarebbe davvero ottima per l’organismo. Sarebbe un vero e proprio concentrato di nutrienti preziosi, facilmente digeribile e un vero alleato per l’intestino. Ecco di che bevanda stiamo parlando.

Non molti comprano questa bevanda economica ma è ottima perché ricca di vitamine e minerali preziosissimi

Spesso pensiamo che il prezzo di un prodotto sia direttamente proporzionale al suo valore, ma non è così. Al supermercato, ad esempio, esistono tantissimi prodotti, molto più economici di altri, che presentano caratteristiche altrettanto ottime. È il caso, ad esempio, di questo pesce economico che aiuterebbe la salute del cuore e delle arterie.

Una bevanda che aiuterebbe l’intestino

Un altro esempio è il kefir, bevanda molto simile allo yogurt, ricca di vitamine e minerali. Il kefir, infatti, contiene vitamina A, B6, C, D, E, B12, K e minerali importanti come calcio, potassio e fosforo.

Nonostante questo, però, sono ancora poche le persone che conoscono le straordinarie potenzialità del kefir. E infatti, non molti comprano questa bevanda economica ma è ottima perché ricca di vitamine e minerali preziosissimi.

Come riporta Humanitas Research Hospital, questa bevanda sarebbe un grande alleato dell’intestino. Infatti, favorirebbe la motilità intestinale, ridurrebbe la flatulenza e, in generale, aiuterebbe la salute del nostro intestino, ma non solo.

Aiuterebbe il sistema immunitario e proteggerebbe ossa e denti

Oltre ai vantaggi sopra descritti, i preziosi componenti che si trovano nel kefir aiuterebbero a rinforzare il sistema immunitario. Inoltre, proteggerebbero anche le ossa e i denti.

Addirittura, secondo alcuni esperti, il kefir avrebbe un effetto rilassante sul sistema nervoso. Per questo, quindi, potrebbe essere un aiuto contro i problemi di insonnia e contro i disturbi dell’umore. A tal proposito, se a 50 anni dormiamo poco e male potrebbe essere colpa di questo cambiamento nel nostro corpo.

Ecco qual è il momento migliore per berlo

Per trarne il massimo dei benefici, bisognerebbe bere il kefir la mattina, a digiuno, prima di colazione.

Il kefir, però, potrà diventare anche uno degli ingredienti principali di ricette sfiziose e velocissime. Oltre a berlo, un’altra ottima idea per consumarlo è quella di preparare dei buonissimi pancake per colazione.

Squisiti pancakes pronti in poche e semplici mosse

Prepararli è semplicissimo. Basterà unire in un contenitore 150 gr di farina, 200 ml di kefir, 1 uovo, 1 cucchiaio e mezzo di zucchero, più mezzo di lievito.

Dopo aver mischiato il tutto accuratamente, evitando la formazione di grumi, iniziamo a versare un paio di cucchiai di impasto in una padella antiaderente. Avremo precedentemente acceso il fornello a fiamma viva. Prima di versare l’impasto, è importante oliare la padella con un filo d’olio.

Facciamoli cuocere su un lato, poi sull’altro e in pochissimi minuti i nostri pancakes saranno pronti. Potremo provarli con sciroppo d’acero, marmellate, caramello o cioccolato fuso e in tantissimi altri modi diversi e gustosissimi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te