Non la solita marmellata di fragole ma questa che profuma di primavera e 3 idee per gustarla oltre a crostate e fette biscottate

La primavera fa subito venire in mente fiori e natura. Non a caso, da più di un mese a questa parte, molte persone sono alle prese con orto e giardino. In questo periodo sono indicate specifiche colture. Per quanto riguarda i fiori, ve ne sono infinite varietà tra cui poter scegliere. Tuttavia, i fiori più classici che riscontrano sempre un certo gradimento, sono le rose. In questo articolo ci occuperemo proprio di loro, le Regine del giardino. Ma ne parleremo in maniera un po’ inconsueta rispetto a quel che si potrebbe pensare. Usciremo dalla sfera giardinaggio e ci trasferiremo in cucina. Stiamo infatti per spiegare come realizzare una delicata confettura di rose. Inoltre, daremo anche preziosi suggerimenti su come poterla gustare.

Non la solita marmellata di fragole ma questa che profuma di primavera e 3 idee per gustarla oltre a crostate e fette biscottate

Ingredienti:

  • 300 ml di acqua;
  • 300 g di zucchero;
  • 100 g di petali di rosa;
  • 1 cucchiaio di succo di limone.

Procedimento

Lavare per bene tutti i petali ed eliminare la parte finale bianca. Sistemarli in una ciotola ed unirvi il succo di limone e 100 g di zucchero. A questo punto, con un coltello, tagliuzzare finemente i petali fino a ottenere una sorta di poltiglia. Se necessario, usare un frullatore a immersione. Nel frattempo, far sciogliere i restanti 200 g di zucchero nell’acqua ed aggiungervi il composto di petali di rose. Mettere sul fuoco e far cuocere a fiamma media. Quando la marmellata lascerà un velo sul cucchiaio e presenterà una consistenza piuttosto densa, travasarla in vasetti sterilizzati a chiusura ermetica quando ancora è bollente. Per favorire la formazione del sottovuoto, far raffreddare i vasetti capovolti a testa in giù. Ed ecco qui una confettura raffinata ed originale, e non la solita marmellata di fragole.

Consigli utili per la preparazione e la degustazione

Ovviamente, per preparare la confettura ai petali di rosa è importante utilizzare fiori di provenienza sicura e che siano stati coltivati senza l’impiego di concimi né insetticidi. Ideali sono le rose coltivate nel proprio giardino.

Come qualsiasi altra marmellata, anche quella di rose è perfetta per farcire dolci come le crostate. Per realizzarle buone come quelle di pasticceria è bene conoscere i segreti di un grande chef. Inoltre, la marmellata di rose è anche deliziosa a colazione, stesa su fette biscottate, pane tostato o semplici biscotti secchi. Ma gli utilizzi non terminano qui. È perfetta anche per guarnire dessert, come semifreddi, gelati, yogurt e panna cotta. Chi ama gli accostamenti originali e un po’ arditi, la troverà divina insieme a formaggi cremosi, come crescenza o robiola. Infine, è un ottimo sostituto dello zucchero per addolcire bevande calde come tè e tisane.

Lettura consigliata

Pochissimi la preparano, questa marmellata dal profumo intenso e inebriante conquista tutti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te