Non il solito agnello al forno o coniglio in umido, ecco un piatto umbro economico e saporito che conquisterà tutti

Il piatto della domenica o delle grandi occasioni è per tanti motivo di orgoglio. Invitiamo a pranzo famiglia o amici e vogliamo servire qualcosa che lasci tutti a bocca aperta.

Prepariamo la lasagna, l’arrosto di vitello, un cremoso risotto di stagione e antipasti complicati. Impossibile pensare di invitare gli ospiti e preparare una semplice pasta al pomodoro.

Il fatto è che però spesso e volentieri le idee scarseggiano e vorremmo tanto stupire i nostri invitati. Sfogliamo il ricettario, controlliamo online, ma nessun piatto sembra fare al caso nostro.

Ecco perché oggi proponiamo una ricetta estremamente facile della tradizione umbra. Così carica di gusto, è il piatto che ci vuole per un bel pranzo gustoso.

Non il solito agnello al forno o coniglio in umido, ecco un piatto umbro economico e saporito che conquisterà tutti

La tradizione umbra vanta tantissimi piatti regionali incredibili. Come non pensare alla torta al formaggio di Pasqua, la strapazzata di tartufo o gli strufoli umbri. Il piatto di oggi ha un nome particolare, il friccò all’eugubina. Uno spezzatino di carni miste tipico della zona di Gubbio, preparato in genere nel periodo natalizio. Ma è anche il piatto della domenica e delle grandi occasioni in tutti i mesi dell’anno.

Ingredienti per circa 4 persone:

  • 400 gr di pollo;
  • 400 gr di coniglio;
  • 80 gr di guanciale;
  • 400 gr di agnello;
  • 3 pomodori San Marzano;
  • 80 ml di vino bianco;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 2 acciughe sott’olio;
  • brodo vegetale;
  • aceto di vino;
  • rosmarino;
  • salvia;
  • olio Evo;
  • peperoncino;
  • sale q.b.

Procedimento:

  • Prima di tutto mettiamo a marinare il coniglio nell’aceto, per almeno un paio di ore. Passato il tempo, andiamo a tamponarlo e tagliamolo in pezzi di media grandezza. Prendiamo anche le altre carni e tagliamole in pezzi;
  • In una pentola dai bordi alti versiamo dell’olio Evo, l’aglio, il peperoncino e le acciughe sott’olio. Lasciamo imbiondire e poi aggiungiamo il guanciale tagliato a striscioline;
  • Aggiungiamo la carne, alziamo la fiamma e mescoliamo in modo da sigillare bene i succhi. Dopo qualche minuto versiamo il vino bianco e aspettiamo che sfumi bene;
  • Tagliamo le erbe aromatiche, circa 2 rametti di rosmarino e qualche foglia di salvia. Uniamole nella pentola e saliamo a piacere;
  • Aggiungiamo poi i pomodori San Marzano tagliati a cubetti, andranno bene anche i pelati. Mescoliamo bene e versiamo un paio di mestoli di brodo. Riduciamo la fiamma e copriamo la pentola;
  • Lasciamo cuocere per circa un’ora, negli ultimi minuti togliamo il coperchio e alziamo la fiamma. Serviamo ancora caldo e gustiamoci questo piatto incredibile.

Quindi, non il solito agnello al forno o coniglio da servire come secondo piatto, ma questo mix gustoso. Il vantaggio di questo piatto è proprio la versatilità, si può preparare con più carni o soltanto una. Il risultato sarà un secondo così buono da leccarsi i baffi perfetto da abbinare ad un primo veloce ed economico. Ecco pronto un menù per la domenica o anche per Pasqua diverso dal solito ma dal gusto incredibile.

Approfondimento

Tanti non la mangiano eppure questa carne magrissima a basso contenuto di colesterolo è gustosissima cucinata così

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te