Non i grassi nascosti ma questi banali errori in cucina sarebbero davvero pericolosi per la salute

Che la prevenzione debba partire dalla tavola non è una novità, anche se è sempre bene ribadirlo per fissarlo nella mente. Un uso moderato del sale, dei grassi e dei condimenti è sempre consigliabile per assicurarci un buon controllo sul nostro stato di salute, almeno per quanto riguarda l’alimentazione. Tuttavia, le insidie in cucina non dipendono solo dal burro o dalle carni processate, ma da tutto quello che facciamo al suo interno.

Infatti non i grassi nascosti ma questi banali errori in cucina sarebbero davvero pericolosi per la salute.

Prima ancora di accendere i fornelli

Almeno in prima battuta, i protagonisti del nostro articolo saranno i miliardi di germi e batteri che inconsapevolmente potremmo ingerire. Questo dipende innanzitutto da un adeguato lavaggio delle mani, non solo prima di cucinare, ma ogni volta che veniamo a contatto con un nuovo alimento. In particolare se maneggiamo alimenti crudi come i crostacei o pollame dovremo lavare le mani tra una preparazione e l’altra.

Lavaggi frequenti aiuteranno a ridurre il rischio di fare una bella scorpacciata di salmonella, noto patogeno alimentare.

Non i grassi nascosti ma questi banali errori in cucina sarebbero davvero pericolosi per la salute

Non finisce qui, perché se la salmonella  può essere veicolata attraverso alcuni alimenti sulle mani, lo stesso discorso vale per taglieri, mestoli e coltelli. Questi nel giro di pochi minuti possono trasformarsi in un ricettacolo di germi e batteri, tra cui la salmonella, procurandoci diarrea, vomito e crampi addominali. Dunque ricordiamo di lavare sempre attentamente entrambe le superfici del tagliere con acqua calda e sapone, magari aggiungendo del bicarbonato, o usare un nuovo tagliere.

Padelle antiaderenti in cucina

È ormai superata la credenza che le padelle antiaderenti possano ritenersi cancerogene per l’uomo, almeno fin quando utilizzate integre. È addirittura l’AIRC a raccomandare di buttare via le padelle rovinate per evitare di ingerire particelle potenzialmente cancerogene. Inoltre quando il rivestimento antiaderente viene rovinato, non solo perderà la sua efficacia, ma il cibo entrerà a contatto con il metallo sottostante. Questo non è adatto alla cottura e dunque assolutamente da evitare.

Pertanto è bene comprare prodotti di qualità e non utilizzare materiali metallici su questo tipo di pentolame.

Brace

Infine, quando cuciniamo dovremo fare attenzione a come lo facciamo. Infatti se già alcuni alimenti possono essere dannosi per l’uomo, cucinandoli male lo saranno sicuramente. La carne alla brace, ad esempio, andrebbe fatta cuocere evitando che venga a contatto con la fiamma che la brucerebbe rendendola cancerogena. In ultima battuta, mai spargere olio o spezie come il pepe sulla carne che dovrà essere grigliata. Questi non daranno sapore né miglioreranno la cottura, avranno solo la funzione di bruciare in fretta e rovinare il piatto, oltre alla nostra salute.

Punto di fumo

Infine è indispensabile friggere nel modo giusto, assicurandoci che la temperatura dell’olio sia tra i 160° e i 180°, senza mai superare i 200°. Questo si chiama punto di fumo e una volta superato l’olio libererà acreolina e acrilammide, particolarmente dannose per l’uomo.

Approfondimento

Più di carne rossa e latticini è questo l’alimento killer che scatena il cancro al colon

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te