Non hai la PEC? Ecco chi sarà multato se non la possiede

In un articolo precedente abbiamo scoperto che fra la novità del Codice della Strada c’è la PEC obbligatoria per gli automobilisti. In questo vedremo le categorie obbligate per legge ad avere una PEC.

Cos’è  

Prima di entrare nel vivo facciamo un passo indietro a beneficio dei meno tecnologici.

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard; con in più alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione che rendono i messaggi opponibili a terzi.

Infatti la PEC ha  lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento.

 Ecco chi sarà multato se non la possiede

Negli ultimi anni alcune direttive governative hanno indicato la PEC come strumento di primaria importanza per le Pubbliche Amministrazioni.

L’utilizzo della Posta Elettronica Certificata  si sta rapidamente diffondendo anche in molti altri settori in quanto permette di sostituire la raccomandata e il fax nei rapporti ufficiali; si può usare anche per l’inoltro di comunicazioni che attestino l’invio ma non richiedano la certificazione della consegna (ad esempio le fatture):

Non hai la PEC? Ecco chi sarà multato se non la possiede

Ecco l’elenco delle categorie soggette all’obbligatorietà della PEC:

– Professionisti. L’obbligo è scattato da novembre 2009 nei confronti degli ordini e i collegi cui sono iscritti.

– Società. Le nuove società devono dichiarare la casella PEC all’atto dell’iscrizione al Registro Imprese. Da novembre 2011, tutte le società devono aver dichiarato la casella PEC al Registro Imprese.

– Ditte Individuali. Le nuove Partite IVA e Ditte Individuali, compresi gli artigiani, devono dichiarare la casella PEC al momento dell’iscrizione al Registro Imprese. Da fine giugno 2013, tutte le ditte individuali devono aver dichiarato la casella   al Registro Imprese.

– Pubbliche Amministrazioni.  Devono dotarsi di caselle di posta certificata, se non lo hanno già fatto in base a norme precedenti.

Se sei in una di queste categorie accertati di averla comunicata. Il rischio è di incorrere in multe salate.

Consigliati per te