Non è su Netflix ma vediamo dove trovare questa serie chiacchierata tra fan e cultori che potrebbe darci la dipendenza

Alcune serie ci colpiscono per l’intensità della trama e per riuscire a farci immedesimare. A maggior ragione se questa riguarda casi clamorosi provenienti da fatti realmente avvenuti. La realtà, così, quasi supera la fantasia. E ci racconta di quanto il Mondo in cui viviamo sia complesso e difficile. Ma questa sarebbe solo una delle ottime ragioni per appassionarci a questa serie.

“Dopesick-Dichiarazione di dipendenza” è una miniserie che viene dagli Stati Uniti. È la storia di come una compagnia farmaceutica causò una crisi di abuso da oppiacei in un’intera generazione di americani. È realizzata in 8 puntate e sta appassionando tantissimi utenti. Per trovarla però non ci dovremo rivolgere alla popolare piattaforma in cui molti seguono le serie TV. Infatti non è su Netflix ma vediamo dove trovare questa serie chiacchierata tra fan e cultori che potrebbe darci la dipendenza.

Una generazione stravolta dagli oppiacei

Questa serie è trasmessa dalla piattaforma streaming Disney+. Le 8 puntate scorrono velocissime per la grande capacità di coinvolgimento. L’interpretazione di Michael Keaton è notevole ed aiuta a gettare alla luce una vicenda poco conosciuta da noi italiani. Pochi lo sanno ma negli Stati Uniti l’abuso di sostanze oppiacee scatenò una vera e propria piaga sociale negli anni ’90. Le ripercussioni di quel fenomeno si riscontrano ancora oggi.

Alcuni farmaci, ed in particolare l’OxyContin, si distribuivano senza controlli e limiti. Questo, nello specifico, era considerato un normale antidolorifico. E questo a causa di alcune pressioni da parte di una lobby di una marca farmaceutica. Ma una volta messo in commercio l’OxyContin, ebbe conseguenze devastanti. In grado di creare dipendenza in milioni di giovani. Recentemente la casa Purdue Pharma è stata condannata a pagare 4,5 miliardi di dollari di danni per questo.

Dopesick sarebbe la storia di questo naufragio. Questa è la macro trama, ma vediamo come si sviluppa la storia. La serie, bisogna dirlo, è tratta da un romanzo bestseller di Beth Macy, cioè “Dopesick: Dealers, Doctors and the Drug Company that Addicted America”.

Non è su Netflix ma vediamo dove trovare questa serie chiacchierata tra fan e cultori che potrebbe darci la dipendenza

Michael Keaton interpreta un medico generico che vive in una zona in grande depressione. Si tratta di un villaggio minerario dei Monti Appalachi in Pennsylvania. Mancanza di lavoro e di certezze sono l’ambiente ideale per un farmaco che dona un senso di rilassatezza e di stordita ed apparente felicità. Tra rappresentanti farabulani e personaggi corrotti, il dramma diventa via via sociale ed intenso. Resteremo incollati a queste drammatiche vicende.

Infatti, le scelte dei personaggi sono credibili e non sono raccontate esclusivamente tramite la suddivisione tra chi fa il bene e chi fa il male. Riusciamo a comprendere il motivo delle scelte che fanno e ad empatizzare con il loro punto di vista. Le storie di tutti ruotano coerentemente attorno al fenomeno della dipendenza. Fino a raggiungere, in crescendo, un epilogo sensato e che soddisfa l’evoluzione dei personaggi stessi.

L’inverno è la stagione delle serie TV. Accomodiamoci allora comodi in salotto e godiamoci queste storie. Se siamo utenti Netflix potremmo invece dare una opportunità anche a queste serie

Consigliati per te