Non è stato mai così facile pulire i piani cottura elettrici e a gas con questi semplici metodi che usano rimedi naturali 

L’elettrodomestico utilizzato di più in assoluto è indubbiamente il piano cottura.

Sicuramente è quello che si sporca più facilmente e frequentemente, dagli schizzi di sugo e di olio, ai grassi delle carne arrostite al caffè uscito dalla moka.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Esistono varie tipologie di piani di cottura ma per tutti vale la stessa regola fondamentale, pulizia e igiene  quotidiana. Solo in questo modo potranno essere sempre brillanti e lucenti come appena comprati.

Ma ognuno richiede utilizzi di utensili e prodotti diversi, in quanto ogni materiale necessita di un metodo di pulizia adeguato.

Non è stato mai così facile pulire i piani cottura elettrici e a gas con questi semplici metodi che usano rimedi naturali, vediamo in che modo.

I piani cottura ad induzione sono dotati di una lastra in vetroceramica, dalla superficie uniforme e liscia, senza manopole e tasti. Tuttavia presenta alcune difficoltà nella sua pulizia in quanto la superficie in vetroceramica non può essere trattata con spugne abrasive e sostanze aggressive.

Il piano cottura può essere pulito con l’apposito raschietto o con un panno in microfibra inumidito con qualche goccia di detersivo per piatti, per poi essere risciacquato con acqua.

Per ammorbidire eventuali incrostazioni si può preparare una soluzione di aceto e bicarbonato da lasciar agire qualche minuto sulle macchie.

Per i piani cottura in vetro temperato bisogna utilizzare l’apposito raschietto, panni morbidi e prodotti specifici. Oppure si può utilizzare una soluzione di acqua e detersivi per piatti, con la quale si può inumidire un panno in microfibra da passare sul piano cosparso precedentemente con del bicarbonato.

Risciacquare ed asciugare con un panno in microfibra.

È buona norma per i piani di cottura in acciaio effettuare una pulizia ad ogni utilizzo per evitare la formazione di incrostazioni. Oltre ai prodotti specifici l’acciaio può essere pulito con del bicarbonato cosparso sul piano e steso con una spugnetta inumidita. Anche la soluzione con acqua e aceto risulta molto efficace.

Anche griglie e bruciatori si sporcano molto facilmente spesso fonte di incrostazioni particolarmente tenaci.

Immergere bruciatori e spartifiamma del piano a gas in un bicchiere di acqua molto calda e tre bicchieri di aceto bianco con l’aggiunta di un po’ di detersivo per i piatti. Lasciare in ammollo per 10 minuti, alzarli e pulirli con la spugnetta.

Se necessario aiutarsi con uno stuzzicadenti per rimuovere eventuali residui di sporco difficili da rimuovere.

Le griglie possono essere pulite con una soluzione di acqua tiepida bicarbonato e limone, da lasciare in ammollo per un’oretta.

Non è stato mai così facile pulire i piani cottura elettrici e a gas con questi semplici metodi che usano rimedi naturali, davvero efficaci.

Consigliati per te