Non è solo colpa della qualità se il caffè non sale ma di queste 2 cause risolvibili in pochi secondi

Cosa faremmo noi italiani senza il caffè della mattina? Appena alzati, cerchiamo subito la luce e poco dopo la caffettiera. Ci serve per darci la carica della giornata, ma anche per inebriare col profumo del caffè tutta la casa. Un vero e proprio rito quello della preparazione del caffè per noi italiani. Cosa che va decisamente al di là della semplice bevanda, sconfinando nella cultura patriottica. E una delle cose che maggiormente ci fa arrabbiare è proprio vedere il caffè che non sale. Avremmo una gran voglia di lanciare la moka fuori dalla finestra. Ma attenzione che non è solo colpa della qualità se il caffè non sale ma di queste 2 cause risolvibili in pochi secondi. Vediamole in questo articolo della nostra Redazione.

Quando siamo addormentati può succedere di tutto

Facciamoci caso: la maggior parte delle volte che il caffè non sale nella moka è al mattino presto. Difficilmente abbiamo questo problema durante la giornata. Potrebbe sembrare assurdo eppure, per stessa ammissione di tanti italiani, alla mattina presto ci dimentichiamo di mettere l’acqua nella moka. Difficilmente il caffè potrebbe salire senza uno dei suoi ingredienti principali. Per questo motivo, soprattutto coloro che si alzano all’alba hanno l’abitudine di prepararsi la caffettiera alla sera prima di andare a letto.

Non è solo colpa della qualità se il caffè non sale ma di queste 2 cause risolvibili in pochi secondi

Il calcare non è nemico solo delle tubature e degli elettrodomestici, ma anche della caffettiera. Non ci pensiamo quasi mai, ma uno dei motivi per cui il caffè si blocca è anche questo. I forellini del filtro, così piccoli e così importanti, potrebbero essere infatti otturati dal calcare. Cosa che potrebbe impedire all’acqua di salire col caffè.

Ma attenzione che il calcare potrebbe essersi insinuato anche nella canna della caffettiera. Una causa poco conosciuta, ma molto comune. Anche per questo motivo moltissimi italiani stanno investendo negli addolcitori domestici dell’acqua.

Cosa consigliano gli esperti al riguardo

Per prevenire le incrostazioni di calcare nella caffettiera, dovremmo in teoria utilizzare un’acqua con pochi sali minerali. Cosa che dovrebbe limitare le incrostazioni interne. Per evitarle e tenere monitorata la presenza di calcare, dovremmo smontare filtro e guarnizione, pulendo la canna interna della caffettiera. In questo senso, evitando prodotti troppo aggressivi, potremmo utilizzare la bacinella con l’aceto come facevano le nostre nonne. Usando, poi a fine trattamento, degli stuzzicadenti lunghi di legno, quelli da spiedini, per rimuovere lo sporco dalla canna. Se invece per Natale desideriamo regalarci una macchina del caffè, ecco un suggerimento utile. Ecco quali sono le differenze tra le cialde e le capsule del caffè e perché nessuno ce le spiega mai.

Approfondimento

Microonde come nuovo pulendolo con questo sistema economico e naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te