Non è la trama di Star Wars, ma molto presto incontreremo delle civiltà extraterrestri, lo dice un noto astrofisico americano

Per gli appassionati di Guerre Stellari, il 4 Maggio rappresenta un giorno memorabile. Infatti, oggi si celebra come ogni anno, la Giornata mondiale di Star Wars.

Una delle questioni più affascinanti, soprattutto per chi è amante di questo genere di film e serie televisive, riguarda l’esistenza, o meno, di esseri extraterrestri.
Questo dilemma accompagna l’umanità fin dai tempi più antichi, con racconti ai limiti della fantascienza, avvistamenti, presunti insabbiamenti e speculazioni.

La scienza, in ogni caso, prosegue nella sua ricerca instancabile, anche in questo senso: ossia quello di trovare nuove forme di vita intelligenti nell’universo. E secondo alcuni scienziati, gli esseri umani non sono così lontani dal raggiungere questo obiettivo.

Non è la trama di Star Wars, ma molto presto incontreremo delle civiltà extraterrestri, lo dice un noto astrofisico americano

Il contatto, per quanto attraente possa essere l’idea, non sarà certo “cinematografico” come quello di Star Wars. Infatti, almeno per adesso, nessuna astronave di alieni scenderà sulla Terra, per sterminarci o salvarci (dipende dal punto di vista di chi racconta). Né tantomeno saremo noi umani a far visita ad altri pianeti, ancora purtroppo irraggiungibili.

Eppure, siamo in un momento storico in cui l’umanità ha davvero qualche chance di scovare nuove civiltà aldilà del pianeta Terra. L’avanzamento tecnologico, infatti, è tale da poter almeno azzardare queste ipotesi, che fino a qualche decennio fa sembravano assurde.

Un telescopio formidabile

Secondo il celebre astrofisico Michio Kaku, intervistato da “The Guardian” qualche settimana fa, l’incontro con civiltà extraterrestri pare essere molto probabile ed imminente.

La sicurezza delle sue dichiarazioni, deriva dal fatto che nell’Ottobre del 2021 verrà lanciato nello spazio un potentissimo telescopio, di nome Webb.
Grazie a questo incredibile strumento, saremo in grado di osservare molto più da vicino gli esopianeti.
Se con Hubble quest’obiettivo è già stato raggiunto, con Webb potremo fare un enorme salto di qualità.

Infatti, è molto realistico immaginare che nei prossimi anni potremmo scovarne molti di più, riuscendo anche a capire se siano abitati da civiltà evolute come la nostra.

Quindi, non è la trama di Star Wars, ma molto presto incontreremo delle civiltà extraterrestri, lo dice un noto astrofisico americano, ma c’è da credergli? Non ci resta che osservare l’evolversi della vicenda. In un modo o nell’altro, Webb saprà regalarci altre nuove informazioni che ci sbalordiranno.

Approfondimento

È arrivata l’ora di mettersi l’anima in pace perché non ci impianteranno un chip nel cervello, o almeno, non adesso.

Consigliati per te