Non è in estate che dobbiamo temere questi terribili parassiti del cane ma in autunno

Con il primo caldo tutti i padroni di animali domestici si preoccupano dei parassiti. Effettivamente le temperature miti fanno uscire allo scoperto zecche e pappataci. Ma l’idea che il cane debba essere protetto solo durante la stagione estiva è sbagliata. Infatti, non è in estate che dobbiamo temere questi terribili parassiti del cane ma in autunno. Andando avanti nella lettura dell’articolo vedremo di quali insetti si tratta. E a rischiare è soprattutto il cane, che solitamente passa molto tempo fuori con altri soggetti. Inoltre, inutile dire che fido ama annusare e mettere il naso ovunque.

Molte volte basta leccare dell’acqua infetta per avere spiacevoli conseguenze. I veterinari sono d’accordo nel dire che anche gli animali d’appartamento rischiano infestazioni. E tra i parassiti più minacciosi e difficili da allontanare ci sono le pulci. Proprio perché i cani oggi vivono in appartamenti riscaldati, le pulci si sono adattate anche alla stagione fredda. Basti pensare che i vettori possiamo essere proprio noi umani. Le pulci possono saltare sui vestiti, sulle scarpe, per poi deporre le loro uova in casa. Bastano pochi giorni per avere un’infestazione. Inoltre, le pulci sono portatrici di altre malattie, di cui alcune molto gravi.

Non è in estate che dobbiamo temere questi terribili parassiti del cane ma in autunno

Se le pulci sono tra i parassiti esterni più difficili da eliminare, la giardia lo è tra i parassiti interni. Pensiamo che per scovarla è necessario un esame delle feci specifico. Infatti, la giardia non si diagnostica come gli altri ascaridi ed è molto contagiosa. Per quanto riguarda questi ultimi, sono pericolosi soprattutto per i cuccioli. I vermi intestinali sono parecchio diffusi e spesso sottovalutati. Le cause dell’infestazione posso derivare da acqua o feci contaminate. I sintomi più frequenti sono febbre, spossatezza, diarrea, perdita di peso e inappetenza.

C’è un altro batterio di cui si parla poco che colpisce soprattutto in ottobre. È il batterio della tracheite o tosse dei canili che colpisce spesso quando il cane vive in comunità. Esiste un vaccino a protezione del cane di cui però si parla poco. L’infezione alla trachea è una patologia che si sta diffondendo. I danni più gravi all’animale possono essere la comparsa di ipertermia e broncopolmonite. Anche la leishmaniosi è una malattia che spesso colpisce i cani nel cambio di stagione. I pappataci portatori di questo virus sono molto diffusi in Italia. La prevenzione è una delle poche armi contro questo virus insieme alla diagnosi tempestiva.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te