Non dovremo mai buttare le bucce delle carote perché sono davvero utilissime se riutilizzate

Riciclare gli scarti alimentari é senza ombra di dubbio il primo passo verso il risparmio. Moltissimi scarti e avanzi possono infatti facilmente trovare nuova vita, consentendoci di risparmiare e aiutare l’ambiente.

Un esempio davvero interessante é poi quello delle bucce di carota, che vengono generalmente gettate senza essere utilizzate in nessun modo. Al contrario di quello che si pensi, però, le bucce di carota sono invece utilissime e davvero versatili. In questo articolo vedremo allora il motivo per cui non dovremo mai buttare le bucce delle carote, perché sono davvero utilissime se riutilizzate nel modo giusto.

Un paio di riutilizzi utili

Queste bucce sono perfette come ingrediente principale per una maschera viso naturale che aiuti l’abbronzatura. Basterà allora unirla a un altro elemento naturale come lo yogurt per creare una pasta pronta da spalmare direttamente sulla nostra pelle.

Un altro riutilizzo, invece, potrebbe poi essere quello di ripiantarle assieme alla testa per ottenere sempre nuove e deliziose carote. In questo modo andremo a utilizzare gli scarti come base e concime per rimpolpare le nostre scorte.

Altro che spazzatura, con un poco di intelligenza e passione potremmo non dover mai più spendere un soldo per comprare questi ortaggi.

Non dovremo mai buttare le bucce delle carote perché sono davvero utilissime se riutilizzate

Il vero motivo che rende le bucce di carote davvero utili e fantastiche da conservare, però, è il loro riutilizzo in cucina. Per esempio, invece di utilizzare il dado vegetale, potremo iniziare a utilizzare questi scarti come alternativa naturale ed economica. Basterà essiccare e conservare in un barattolo di vetro le nostre bucce per poi utilizzarle all’evenienza per insaporire e rafforzare un brodo.

Oppure, se le patatine in busta non ci soddisfano più, possiamo friggerle e salarle per creare uno snack colorato e sano. Certo stiamo sempre parlando di un qualcosa fritto e salato, ma comunque sicuramente meglio e meno costoso dell’alternativa industriale già impacchettata. Queste bucce, infatti, sono perfette per diventare croccanti e fragranti grazie al loro taglio e alla loro consistenza. Se poi proprio vogliamo evitare la frittura, potremmo anche farle tranquillamente al forno.

Un’altra idea, ancora, sarebbe poi quella di utilizzarle per farne del pesto. In fondo, basta davvero poco per valorizzare degli scarti e renderli parti integrali di un piatto buonissimo. Le bucce di carota pestate con aglio, mandorle, peperoncino e un filo d’olio si trasformeranno allora in un pesto saporitissimo. Un condimento goloso e particolare da abbinare alla pasta o per marinare secondi piatti da cuocere nel forno.

Insomma, queste carote sono una vera e propria risorsa inestinguibile e sembra quasi da pazzi pensare che prima le avremmo sprecate buttandole.

Approfondimento

Ecco due metodi furbi e originali per risparmiare riciclando le bottiglie di plastica.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te