Non dovremmo più buttare il vecchio smarphone una volta che avremo imparato ad utilizzarlo per questo scopo rivoluzionario

La tecnologia ha fatto passi da gigante durante questi ultimi anni. Non facciamo in tempo a comprare un nuovo smartphone che subito ne esce un modello nuovo più prestante o più innovativo in termini di design.

Le case produttrici stanno lì a lanciare nuovi modelli come se non ci fosse un domani. Sempre più in linea con le nostre esigenze e con quelle del mercato, i produttori non si arrendono alle nuove scoperte. Ma cercano sempre di superarsi aggiungendo quelle piccole o grandi novità che mandano in estasi proprio tutti.

La vera innovazione però è che non dovremmo più buttare il vecchio smarphone una volta che avremo imparato ad utilizzarlo per questo scopo rivoluzionario. Di seguito, vedremo 2 dritte per portarlo sempre con noi.

Questo tipo di mercato non dorme mai anzi non si fa in tempo a provare uno smarphone che già risulta superato

Il mercato in questione è molto variegato e competitivo. Le migliori aziende fanno veramente a pugni tra di loro per riuscire a lanciare l’innovazione ogni anno. Gli esperti del campo non dormono (letteralmente) di notte per scoprire quella particolarità che vada ad innovare la produzione passata e tutto il mercato in generale.

Dal punto di vista dei consumatori, invece, i dati ci parlano chiaro: la vita media di un Iphone si attesta a circa 18 mesi mentre per un Samsung i mesi scendono a 16. Questi dati si riferiscono ad i mesi totali di utilizzo di uno smartphone a seguito di un cambio motivato dall’uscita di un nuovo modello.

Cosa ne facciamo di tutti questi smartphone ‘vecchi’? Semplicemente non lasciamoli marcire dentro un cassetto e troviamogli una nuova vita.

Tutti noi abbiamo in casa un cassetto pieno di smartphone vecchi ma ancora funzionanti. Bene è arrivato il momento di rimetterli a lavoro e recuperarli dato che non dovremmo più buttare il vecchio smarphone una volta che avremo imparato ad utilizzarlo per questo scopo rivoluzionario.

Possiamo utilizzare un vecchio smartphone per realizzare un sistema privato di videosorveglianza, oppure utilizziamolo per riprodurre la nostra musica preferita. Se siamo fuori casa e non abbiamo possibilità di connessione, acquistiamo una semplice scheda dati da mettere nel vecchio smartphone e trasformiamolo in router portatile.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te