Non dobbiamo assolutamente permettere ai nostri figli di giocare a questo gioco sul web perché rischiamo di perderli per sempre

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

C’è un mostro nascosto nella rete che attira i nostri figli e li invita a sfidare la morte. È tristemente noto col soprannome di “Gioco dell’orrore” e si chiama “Blue whale”, balena blu. Ne abbiamo accennato sulle nostre pagine nei giorni scorsi, perché, complice la pandemia e gli isolamenti casalinghi, i nostri ragazzi sono tornati a interessarsene. Ma noi genitori non dobbiamo assolutamente permettere ai nostri figli di giocare a questo gioco sul web perché rischiamo di perderli per sempre. Per prima cosa insegniamo loro, se non lo sanno già, come si chiama e cosa comporta. Ma, per capire meglio, ecco che i nostri Esperti riassumono in questo articolo le regole principali di questo massacro sul web.

50 regole per 50 giorni

Un gioco folle, che, nella sola Russia, attualmente detentrice del record di morti under 18, conta già quasi 200 suicidi. Ci sono 50 regole, o meglio sfide, una al giorno, che terminano con la follia di provare a lanciarsi dal balcone di casa per iniziare a volare e tornare liberi. C’è una sorte di macabro regista di questa follia, che si fa chiamare “il tutore” e che detta le regole del gioco, a partire dall’iscrizione iniziale.

La folle partenza

Per cominciare a giocare, i ragazzi devono incidersi con il rasoio sulla mano sanguinante la sigla “f57” e la inviano al tutore. Quindi controlliamo questo codice e attiviamoci subito in caso di comparsa. Non dobbiamo assolutamente permettere ai nostri figli di giocare a questo gioco sul web perché rischiamo di perderli per sempre, ma siamo sempre vigili. Le 50 sfide sono gestite personalmente con l’uso dell’imperativo. Ne vediamo assieme qualcuna, giusto per capire la follia di questo gioco.

Un vero e proprio gioco di morte

  • alzati alle quattro del mattino e inizia a guardare film horror;
  • tagliati il braccio con un rasoio lungo le vene e inviami le foto;
  • disegna la foto di una balena e inciditi la parola “yes” sulla gamba per diventare uno di noi;
  • tagliati le labbra;
  • vai sul tetto del palazzo più alto e rimani sul cornicione per qualche minuto;
  • recati su un ponte e rimani sul bordo:
  • alle quattro della mattina vai a visitare i binari della ferrovia;
  • non parlare mai con nessuno di queste cose;
  • fatti un’incisione giorno sul corpo e mandamela (al tutore, ndr)
  • chiudi la missione saltando da un edificio alto per riprenderti la tua vita.

Nonostante il grandissimo impegno della Polizia Postale, dell’Interpol e di tutte le Forze dell’Ordine, questo sito riesce a rinascere, tormentando gli adolescenti. Sta a noi difendere i nostri figli anche da questa tecnologica follia.

Approfondimento

Con il coronavirus sono raddoppiati gli “hackers” alla caccia dei nostri soldi in banca ecco come difendersi

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te