Non dimentichiamoci mai di pulire questo punto della cucina perché è proprio là che si annidano i germi peggiori

Chi fa le pulizie in casa lo sa bene, gli angoli nascosti e irraggiungibili sono sempre quelli che accumulano più sporco e pullulano di germi. La maggior parte di questi, poi, possiamo trovarli in cucina, che è forse il luogo dov’è la proliferazione dei batteri comporta anche i maggiori pericoli. Tra tutti questi punti ne esiste però uno al quale davvero in pochissimi pensano e ancora di meno puliscono regolarmente. Vediamo assieme quale.

Non dimentichiamoci mai di pulire questo punto della cucina perché è proprio là che si annidano i germi peggiori

Stiamo parlando della guarnizione in gomma del frigorifero. In questa, infatti, si accumulano e riproducono spesso e volentieri grandi quantità di batteri e muffa, restando invisibili all’occhio umano. Questo succede perché la guarnizione si trova a contatto allo stesso tempo sia col freddo interno al frigorifero sia con il caldo all’esterno: un ambiente troppo spesso ignorato, dalla temperatura e dall’umidità che avvantaggia come non mai la sporcizia e la creazione di muffe nocive.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Muffe che, non solo minacciano l’integrità e il gusto dei nostri cibi ma, alla lunga, anche la stessa capacità di tenuta ermetica del frigo.

Come risolvere il problema

Innanzitutto, per capire se la nostra guarnizione è danneggiata dovremo ispezionarla usando tre metodi: il primo sarà controllare se il cibo conservato nei cassetti è effettivamente freddo; il secondo sarà verificare se la porta aderisce per bene una volta chiusa, assicurandoci che avvenga il cosiddetto “effetto ventosa”; infine, potremo anche appoggiare un foglio tra la porta e il frigo per poi tirarlo, se la guarnizione è ancora buona sentiremo una certa resistenza.

Una volta assicurati che la nostra guarnizione non sia danneggiata, e quindi da sostituire, potremo darle una bella lavata. Basterà mettere del bicarbonato su un vecchio spazzolino e strofinare delicatamente, lasciando poi ad agire per 5 minuti almeno. Dopodiché, non ci resterà che risciacquare con un panno inumidito di acqua e aceto.

Consigliamo di effettuare questo tipo di pulizia almeno una volta al mese, onde evitare anche cattivi odori: proprio per questo motivo non dimentichiamoci mai di pulire questo punto della cucina perché è proprio là che si annidano i germi peggiori.

Approfondimento

Lucidare l’argento senza spendere un soldo grazie a questi tre trucchi casalinghi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te