Non conviene buttare le scatolette del tonno perché con il riciclo creativo possono diventare un oggetto grazioso e utile in casa

In ogni casa si raccoglie una miriade di oggetti di tutti i tipi. Oltre a quelli che utilizziamo quotidianamente, accumuliamo anche confezioni e contenitori, soprattutto di alimenti. Salvo immediati riutilizzi, li destineremo perlopiù all’immondizia.

Spesso infatti ignoriamo di poter dare loro una seconda vita che può risultarci estremamente utile ed evitarci anche nuovi acquisti.

Ciò vale per i coperchi dei barattoli nonché per i tubi delle patatine. Ugualmente, non conviene buttare le scatolette del tonno perché si prestano perfettamente alla creazione di un comodissimo oggetto.

Cosa ci serve per riciclare le scatolette

Probabilmente guardando le scatolette ormai vuote del tonno non ci pensiamo, ma le stesse possono acquistare un aspetto del tutto nuovo e chic. Infatti, le possiamo riutilizzare per creare una piccola cassettiera che contenga i nostri gioielli. Ovviamente potremmo servircene anche per altri scopi, quali stipare trucchi, fermagli e altri piccoli oggetti che teniamo in disordine in camera.

Ci serviranno:

  • colla a caldo;
  • 2 o più scatolette di tonno;
  • velluto adesivo;
  • cartoni doppi;
  • forbici;
  • compasso;
  • matita;
  • carte decorate;
  • perle di plastica o legno.

Non conviene buttare le scatolette del tonno perché con il riciclo creativo possono diventare un oggetto grazioso e utile in casa

Per prima cosa dobbiamo privare le scatolette della chiusura, stando attenti a non tagliarci. Dopo di che dovremo lavarle per bene con sapone per i piatti così da eliminare ogni residuo di odori o possibili rimanenze.

Le rivestiremo poi internamente con il velluto adesivo. Ricopriamo il bordo interno con uno strato di colla a caldo, eviterà che possa graffiarci o tagliarci. Poi applichiamoci il velluto.

Prendiamo il cartone e tracciamovi sopra la sagoma della scatoletta. Partendo dal centro della sagoma, posizioniamo il compasso e tracciamo un cerchio maggiore di quello già segnato. Procederemo così per 3 volte, nel caso dovessimo utilizzare 2 scatolette. Tagliamo i 3 cerchi di cartone.

Ricaviamo poi una striscia dall’altro cartone. Questa, inarcata, dovrà ricoprire la metà posteriore delle due scatolette posizionate l’una sull’altra.

Ricopriamo le parti ri tagliate dal cartone con il velluto. Posizioniamo una scatoletta sull’altra e diamo forma alla striscia di cartone arrotolandola nella loro parte posteriore. Sul bordo superiore della striscia invece incolleremo il primo cerchio di cartone. Su quello inferiore l’altra sagoma.

Togliamo la scatoletta posizionata sopra e incolliamo al di sopra di quella rimasta l’ultimo cerchio di cartone, che separerà le due scatolette. Il suo bordo dovrà aderire posteriormente alla striscia di cartone.

Rivestiamo con carte decorate la parte esterna delle scatolette. Al centro del loro bordo esterno, vi incolleremo una perla. Sarà il pomello dei cassettini. Inseriamo negli spazi vuoti della struttura di cartone le due scatolette. Ecco che avremo così ottenuto una deliziosa cassettiera da tenere magari sul nostro comò, un oggetto che unisce stile, utilità e riciclo.

Lettura consigliata

Non butteremo più questo vecchio oggetto perché può diventare un nascondiglio sicuro per i gioielli

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te