Non comprare l’acqua al supermercato aiuta la salute e il portafoglio

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

In un precedente articolo abbiamo analizzato tutti quanti i rischi legati al consumo di acqua in bottiglia. In questo articolo, invece, vogliamo provare a dare delle alternative ai nostri consumatori.

Infatti vogliamo spiegare perché non comprare l’acqua al supermercato aiuta la salute e il portafoglio. Iniziamo subito a capire quali sono le alternative all’acqua in bottiglia e quali sono i vantaggi connessi.

L’acqua delle bottiglie è meno sana di quella del rubinetto

Cerchiamo di capire perché non comprare l’acqua al supermercato aiuta la salute e il portafoglio. Partiamo da un presupposto importante che, tuttavia, pochi conoscono.

L’Italia è uno dei pochi Paesi che acquista grandi quantità di acqua in bottiglia nel mondo, ed è al primo posto in Europa. Perché gli Italiani comprano l’acqua in bottiglia?

Una risposta a questa domanda è probabilmente una bassa fiducia dei cittadini nei confronti dello Stato e degli gli enti di controllo dell’acqua. Il problema di questo dato è che non è corretto: l’acqua in bottiglia può essere più rischiosa di quella del rubinetto.

Come abbiamo spiegato in questo articolo esiste, infatti, il concreto rischio che l’acqua in bottiglia possa essere contaminata da sostanze chimiche. Non è un caso, del resto, che la maggior parte degli Stati europei non consumano in modo regolare acqua in bottiglia.

Quali sono i costi e quali le alternative?

Oltre a un fattore salute, dobbiamo tenere in conto il portafoglio. In media, infatti, una famiglia italiana consuma più di 300 euro all’anno in acqua imbottigliata. Questo significa che se una famiglia dovesse bere l’acqua del rubinetto, potrebbe risparmiare in media 1500 euro in cinque anni.

Per tutti coloro che comunque non si fidano dell’acqua del rubinetto è disponibile un’alternativa viabile. Le casette dell’acqua sono, infatti, dei punti di distribuzione dell’acqua che permettono di ricaricare le proprie bottiglie. In questo modo chiunque può evitare di usare la plastica, principale fattore di rischio delle bottiglie, e bere un’acqua di qualità.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te