Non c’è da disperare se fetidi odori fuoriescono dalla lavatrice perché ora basta prevenire e risolverli in questo semplice modo praticamente a costo zero

Anche se la lavatrice funziona benissimo ed è anche abbastanza nuova, nonostante ciò si possono avere dei problemi fastidiosi legati al cattivo odore. Non c’è da disperare se fetidi odori fuoriescono dalla lavatrice perché ora basta prevenire e risolverli in questo semplice modo praticamente a costo zero.

Usare correttamente i detersivi

A volte dalla lavatrice possono fuoriuscire odori poco gradevoli che lasciano attoniti. Anche se tutto funziona perfettamente, del cattivo odore riempie l’aria circostante. Apparentemente la lavatrice sembra ben pulita e non si comprende l’origine di questi odori sgradevoli.

Una cosa da tenete presente è il modo di fare il bucato. In genere si usa la lavatrice a partire dai 60 gradi in giù. Con le temperature più alte è preferibile utilizzare detergenti chimici che risultano più efficaci. Invece per chi lavora a 40 o 30 gradi sono più indicati i detersivi ecologici. Vediamo perché questa differenza è importante.

Non c’è da disperare se fetidi odori fuoriescono dalla lavatrice perché ora basta prevenire e risolverli in questo semplice modo

Lavare a bassa temperatura ha certamente i suoi innegabili vantaggi. È economico e si possono utilizzare detergenti più dolci sul bucato. Il risvolto della medaglia però è che è proprio questo tipo di lavaggio che tende a produrre col tempo dei cattivi odori. Succede che le basse temperature facciano accumulare più facilmente residui di detersivo e melme sul cestello, la guarnizione e altre parti della lavatrice.

Come rimediare

Il cattivo odore perciò non dipende da gusti della macchina ma bisogna semplicemente assicurarsi che la lavatrice sia ben pulita.

Il sistema semplice ed efficace per prevenire questa sporcizia è semplicemente provvedere ad un lavaggio a cestello vuoto ogni 2 settimane e lavare il vano dei detersivi. L’importante è che sia effettuato ad alta temperatura, come a 90 gradi.

Invece per eliminare la sporcizia già presente, si provvede ad effettuare il lavaggio con agenti sgrassanti. Fra questi al primo posto va l’aceto di vino bianco che ha 4 proprietà particolarmente adatte per la lavatrice: è igienizzante, è sgrassante, è anticalcare e assorbe gli odori. Basta un bicchiere di aceto nel vano detersivi e fare un lavaggio a vuoto per ottenere dei buoni risultati. Al posto dell’aceto si può utilizzare anche l’acido citrico e si risolverà il problema dei cattivi odori. Perciò non c’è da disperare se fetidi odori fuoriescono dalla lavatrice perché ora basta prevenire e risolverli in questo semplice modo praticamente a costo zero

Inoltre, parlando di elettrodomestici, attenzione ad un errore che si commette con il filo dei piccoli elettrodomestici.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te