Non cannelloni e lasagne ma questo primo goloso e veloce da preparare per stupire anche gli ospiti più difficili

La pasta è l’alimento cardine della dieta mediterranea, versatile e perfetta cucinata in tantissimi modi diversi. Uno dei primi preferiti da tutti, dalla pasta al forno alla spaghettata, sono poche le persone che non la amano.

L’arrivo delle festività riporta in auge il problema di cosa portare in tavola per non risultare scontati. Al posto dei soliti pesci, ad esempio, si potrebbe scegliere la triglia all’anconetana.

La pasta al forno, invece, è un grande classico, protagonista delle festività e dei momenti conviviali. Un primo piatto perfetto per rendere felici gli adulti ma anche i bambini. La pasta, una volta cotta, può essere condita nei modi più vari e fatta scaldare in forno. La besciamella non può mancare ed è in grado di legare tutti gli ingredienti tra loro.

Oltre alla classica pasta al forno, inoltre, si potrebbe provare la carbonara al forno. Dunque, uno dei piatti della tradizione italiana rivisitato come pasta al forno da servire durante le feste.

La carbonara è amata in ogni parte del globo, anche se in molti casi non viene rispettata la ricetta tradizionale. Al guanciale, spesso, viene sostituita la pancetta. Ci sono, dunque, diverse varianti a seconda del proprio gusto personale.

Quindi, non cannelloni e lasagne ma questo primo goloso e veloce da preparare per stupire anche gli ospiti più difficili, vediamo insieme come realizzarla.

Ingredienti

  • 400 grammi spaghetti;
  • 5 uova;
  • 70 grami parmigiano:
  • 70 grammi pecorino;
  • 150 grammi guanciale;
  • 150 ml panna liquida;
  • olio evo, quanto basta;
  • pepe nero, quanto basta;
  • sale, quanto basta.

Non cannelloni e lasagne ma questo primo goloso e veloce da preparare per stupire anche gli ospiti più difficili

Per preparare questa carbonara un po’ diversa dal solito si dovrà, per prima cosa, fare cuocere gli spaghetti in abbondante acqua ma con poco sale.

Nel frattempo, poi, si potrà fare scaldare a fuoco medio basso il guanciale in una pentola antiaderente senza aggiunta di burro né olio. Infatti, il guanciale rosolerà perfettamente sfruttando il suo grasso, non ha bisogno di nulla.

Prendere le uova e aprirle in una ciotola in cui andranno, poi, uniti il parmigiano con il pecorino, la panna e del pepe. Lasciare da parte un po’ di pecorino per le fasi successive.

Si potrà sostituire la panna con del latte o con dell’acqua di cottura.

Gli spaghetti andranno scolati ancora al dente e versata dentro la ciotola con le uova e il formaggio.

Il tutto, poi, andrà amalgamato al meglio utilizzando una forchetta e, in seguito, sistemato in una pirofila precedentemente oliata.

In seguito far preriscaldare il forno a 200 gradi e lasciare scaldare gli spaghetti per circa un quarto d’ora. Se si vuole si potrà aggiungere ancora del pecorino prima o dopo averla scaldata in forno.

Una volta pronta si potrà servire in tavola e consumata sul momento. Si sconsiglia di conservarla per i due o tre giorni successivi. Al massimo si potrà conservare in frigorifero per essere consumata il giorno dopo.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te