Non butteremo più le vecchie magliette perché possono diventare un oggetto utilissimo che usiamo ogni giorno

Nell’epoca del fast fashion, ci ritroviamo spesso con una grande quantità di vestiti che non utilizziamo più. Potremmo anche aver cambiato taglia e scoprire che ormai le vecchie magliette ci stanno troppo piccole o troppo grandi. A questo punto, possiamo sicuramente regalarle o donarle. Però, se ci piacciono particolarmente o sono troppo rovinate, possiamo riciclarne alcune. Tanto che non butteremo più le vecchie magliette perché possono diventare un oggetto utilissimo che usiamo ogni giorno. In realtà, si tratta di un’idea che sui social è apparsa più volte. Se però consideriamo i materiali di cui sono fatte oggi la maggior parte delle magliette, così come sono risultano impraticabili, perché poco resistenti. Ecco perché oggi vedremo come risolvere questo problema ottenendo un oggetto resistente e di sicura utilità.

Quali materiali ci servono

In realtà, abbiamo bisogno di pochissimi materiali. Ci servono delle magliette a maniche lunghe, corte o smanicate, delle forbici affilate e un kit da cucito. Se poi vogliamo rendere il nostro progetto ancora più resistente, avremo anche bisogno di un cordino come quelli usati per il macramè.

Questi materiali ci serviranno per realizzare delle buste in tela da utilizzare in qualsiasi momento della giornata. Possiamo tenerle in macchina per averle sempre a disposizione, ad esempio, quando andiamo al mercato o al supermercato. Possono anche diventare delle buste da viaggio per organizzare la valigia o delle tote bag da utilizzare al posto delle classiche borsette.

Non butteremo più le vecchie magliette perché possono diventare un oggetto utilissimo che usiamo ogni giorno

Partiamo dalla borsa più semplice da realizzare, utilizzando una canottiera. In questo caso, l’unica cosa che dobbiamo fare è capovolgerla dall’interno verso l’esterno e cucire la base. Facciamo in modo di utilizzare un filo resistente facendo dei punti stretti. Poi, capovolgiamo nuovamente la maglietta e avremo così una borsa, perché le spalline faranno da manico, appunto. Se questa maglietta è piuttosto lunga o ha una stampa che ci piace, possiamo evitare di capovolgerla e chiuderle il “fondo” a qualche centimetro dal bordo. Poi, usando una forbice, creiamo delle frange, che possiamo lasciare così come decorazione. Se invece le annodiamo un paio di volte fungeranno anche da rinforzo al fondo.

Come dicevamo, però, se trasportiamo troppo peso, il tessuto potrebbe tendersi troppo, soprattutto se elastico. Per questo, nel caso delle magliette a maniche corte e a maniche lunghe, possiamo arrotolare le maniche su loro stesse per poi fermarle con ago e filo. Così, il manico sarà rinforzato ed eviteremo anche di farci male alle mani quando trasportiamo oggetti pesanti.

Per rinforzare tutta la borsa, possiamo utilizzare due magliette l’una dentro l’altra o creare una rete esterna con un cordino. Tagliamo due sezioni di circa 2 metri e posizioniamole a terra incrociandole al centro. Mettiamo al centro una maglietta trasformata in borsa completamente piena come riferimento. Poi, annodiamo fra loro i cordini così da creare una rete che si avvolgerà intorno alla borsa appena creata, esattamente come avevamo fatto per creare un elegantissimo vaso sospeso. La rete fungerà da sostegno e sarà anche una piacevole decorazione.

Lettura consigliata

Innaffiamo il giardino risparmiando acqua grazie a delle semplici bottiglie di plastica riciclate in questo modo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te