Non butteremo più le inquinanti vaschette in polistirolo con queste tre idee geniali di riuso con risparmio assicurato

Il polistirolo è un materiale molto impiegato nella vendita alimentare. Spesso cibi come la carne, i salumi, i biscotti, il formaggio, uova, sono conservati in vaschette di questo materiale. Ma anche porta CD, yogurt, imballaggi e posate possono essere di polistirolo.

Purtroppo per quanto il polistirolo sia utile, è anche difficile da recuperare con la raccolta differenziata. Infatti, risulta essere molto inquinante per l’ambiente. Per questa ragione si dovrebbe trovare un’idea per reimpiegarli.

In passato, numerosi artisti hanno sfruttato il polistirolo per la loro arte. Un esempio è Tomaso Binga, che usa il polistirene in ben due mostre personali. Ma come possiamo fare noi per riutilizzare il polistirolo e specialmente le vaschette? Ecco che non butteremo più le inquinanti vaschette in polistirolo con queste tre idee geniali di riuso con risparmio assicurato.

Un uso facile e veloce

 Uno dei metodi più facili per riutilizzare le vaschette di polistirolo alimentari è creare dei contenitori per il frigorifero. Non bisogna applicare niente né modificare le vaschette. Basta posizionarle in frigorifero e sfruttarle come scomparti per sistemare gli alimenti. Il polistirolo è adatto a mantenere le temperature e protegge il cibo da contaminazioni.

Ecco, poi, un’idea che sfrutta sempre la caratteristica di contenitore. In poche mosse e con un guizzo di creatività, ecco che la vaschetta di polistirolo diventa un portaoggetti da parete.

Bisogna prendere due vaschette. Una delle due dovrà essere tagliata a metà.

Nella prossima fase si dovranno procurare giornali e colla vinilica. Con un impasto di colla diluita con poca acqua, si rivestiranno le vaschette con piccoli pezzi di quotidiano. Una volta asciutto si provvede a dipingere le vaschette.

Ora incolleremo la vaschetta tagliata a metà all’altra intera così da formare una tasca. Ecco pronto il contenitore. Per appenderlo creare un foro nella parte superiore del contenitore e utilizzare uno spago.

Non butteremo più le inquinanti vaschette in polistirolo con queste tre idee geniali di riuso con risparmio assicurato

Per un uso ancora più ecologico, ecco che la vaschetta di polistirolo si trasforma in un germogliatore. Si dovranno creare dei fori sul fondo della vaschetta. Successivamente bisognerà riempirla per 3/4 con del terriccio universale. Ora scegliamo semi da piantare. Possono essere legumi, cereali o fiori eduli.

Posizionare i semi a poca distanza l’uno dall’altro. Ricoprirli in fine con un leggero strato di terriccio e annaffiare con cura. La vaschetta può essere sfruttata anche come vaso da interno. Per abbellirla possiamo rivestirla come per il contenitore da parete (tranne che sul fondo). Sono perfetti da piantare bulbi estivi e primaverili da tenere in casa.

Consigliati per te