Non butteremo mai più l’acqua di cottura della pasta e delle patate appena scopriremo la sua importanza per il nostro orto

Sono ormai molte le persone che decidono di creare un orto per coltivare tutto ciò che non dovranno più comprare al supermercato.

Inoltre, diciamocelo avere un orto e riuscire nell’intento è davvero soddisfacente. Sicuramente non è una passeggiata. Ci vuole tempo, voglia di fare e attenzione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Le piante, le verdure e la frutta per crescere hanno bisogno di attenzioni e di cure.

Chi più dell’altro. Riuscire però a coltivare tutto da soli è una gran cosa soprattutto perché sapremo sempre cosa ci stiamo mangiando.

Cosa c’è da sapere

Per portare avanti un orto e riuscire nel nostro intento, sono molte le cose che bisogna sapere.

Soprattutto se siamo alle prime armi è fondamentale informarsi e chiedere aiuto a chi ne sa più di noi che può darci qualche consiglio.

È importante sapere quali piante non vanno assolutamente posizionate una accanto all’altra. Quali sono quelle che attirano gli insetti e quali quelle che allontanano gli insetti nemici del nostro raccolto. Bisogna anche sapere i metodi che ci aiutino a sbarazzarci dagli animaletti come ad esempio le lumache come possiamo leggere qui.

Bisogna sapere quante volte dobbiamo innaffiare. Quali piante hanno bisogno di una continua esposizione al sole e quali di una parziale esposizione al sole.

Oggi in questo articolo vedremo perché non butteremo mai più l’acqua di cottura della pasta e delle patate appena scopriremo la sua importanza per il nostro orto.

Non butteremo mai più l’acqua di cottura della pasta e delle patate appena scopriremo la sua importanza per il nostro orto

Quando cuciniamo la pasta e le patate, smetteremo di buttare l’acqua di cottura pensando sia inutile.

In realtà l’acqua di cottura è importantissima e ricca di nutrienti per le nostre piante e il nostro raccolto.

Infatti, tutte le sostanze nutritive contenute all’interno rimangono nell’acqua che solitamente scoliamo nel lavandino.

Oltre alla pasta e alle patate, è molto importante riutilizzare anche l’acqua di cottura delle uova, riso e delle verdure. Si raccomanda di non utilizzare il sale perché potrebbe danneggiare le piante!

In poche e semplici mosse potremo dare alle nostre piante i nutrienti di cui hanno bisogno in modo semplice e geniale.

Consigliati per te