Non butteremo mai più il vino avanzato dopo aver scoperto in quali incredibili modi possiamo riutilizzarlo

Concedersi un bicchiere di vino è un vero e proprio piacere della vita. Ma se abbiamo organizzato una cena e ne abbiamo comprate diverse bottiglie può capitare di avanzarne qualcuna. Nessun problema se siamo persone che amano bere del vino abitualmente, ma non tutti hanno questa abitudine. Se avanziamo dunque del vino e non sappiamo come riutilizzarlo oppure questo si è inacidito, non buttiamolo perché possiamo riciclarlo. Infatti, non butteremo mai più il vino avanzato dopo aver scoperto in quali incredibili modi possiamo riutilizzarlo.

Per pulire i vetri

Esattamente come l’aceto, anche il vino bianco è perfetto sia per sgrassare le superfici, sia per rimuovere i cattivi odori. In questo modo utilizzeremo un prodotto non chimico e potremo risparmiare. Quello che forse non tutti sanno è che il vino bianco è perfetto anche per pulire i vetri. Se vogliamo rimuovere gli aloni sui vetri, dobbiamo diluire il vino bianco con dell’acqua distillata in parti uguali in uno spruzzino. Vaporizziamolo sui vetri e puliamoli con un panno in cotone: noteremo che gli aloni saranno spariti.

Trasformandolo in aceto

Se non vogliamo usare il vino rosso avanzato in altro modo possiamo sempre trasformarlo in aceto. Per farlo, mettiamo il vino in una damigiana, aggiungiamo 2 pezzi di pasta grossa (tipo i rigatoni) e copriamo il foro della damigiana. Usiamo dunque un foglio di alluminio ma ricordiamo che il vino deve poter “respirare” e quindi non facciamolo aderire completamente al foro. Lasciamolo in un luogo asciutto e buio e vedremo che nel giro di un mese la pasta si sarà trasformata nella madre. Questa consentirà al vino di trasformarsi in aceto: la madre si sposterà sul fondo e sarà la linfa dell’aceto. Quando l’aceto sarà finalmente pronto (lo capiremo dal classico odore che lo contraddistingue), trasferiamone metà in una bottiglia di vetro. La metà rimasta nella damigiana dovrà essere rimboccata con altro vino se vogliamo avere sempre dell’aceto fresco.

Contro macchie di grasso e carburante

A chi non è mai capitato di parcheggiare l’auto in garage e di trovare delle macchie di grasso o carburante sul pavimento? Quello che forse in pochi sanno è che il vino bianco è un ottimo sgrassante e quindi in questo caso ci aiuterà a risolvere il problema. Versiamo del vino bianco direttamente sulle macchie di grasso e carburante che abbiamo trovato e lasciamolo agire per circa 10 minuti. Dopodiché, strofiniamo con una scopa e vedremo come queste saranno finalmente scomparse.

Contro macchie di vino rosso

Può sembrare assurdo ma, il vino bianco può essere utilizzato per neutralizzare le macchie di vino rosso. Infatti, se uniamo a questo del bicarbonato di sodio possiamo avere la meglio su una macchia di vino rosso su un tessuto. Dunque, se la nostra tovaglia si sporca con del vino rosso, non è il caso di allarmarsi. Uniamo due dita di vino bianco a un cucchiaio di bicarbonato, mescoliamoli e mettiamoli direttamente sulla macchia. Dopo aver lasciato agire il composto per un paio d’ore, procediamo ad un semplice lavaggio in lavatrice.

Non butteremo mai più il vino avanzato dopo aver scoperto in quali incredibili modi possiamo riutilizzarlo. Dalle pulizie della casa alla cucina, il vino può esserci utile in altri modi che non ci saremmo mai aspettati.

Approfondimento

Come rimuovere in maniera veloce ed efficace le macchie di vino rosso dal divano.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te