Non bisogna aspettare San Valentino per una cena romantica a base di sushi in ristoranti sostenibili dove pesce e sashimi si sciolgono in bocca

A meno di una settimana dal fatidico 14 febbraio, tante coppie sono già in fibrillazione per cercare un ristorante in cui festeggiare San Valentino. Per molte di loro sarà la prima volta, per altre la seconda, per altre ancora l’ennesima, come un rituale senza fine. L’amore è eterno finché dura, recitava un famoso film di qualche anno fa. Passare insieme questa ricorrenza non è sicuramente sinonimo di eternità, ma potrebbe aiutare molto. Specialmente se si è bravi a scegliere il luogo giusto e l’atmosfera adatta al proprio modo di essere coppia. Se poi in questo luogo la qualità del cibo rispondesse anche a standard sostenibili, allora sarebbe un trionfo, soprattutto di questi tempi.

Il sushi è ormai un piatto molto in voga nella fascia d’età ampia che va dai 20 ai 50 anni. Una tendenza nata qualche anno fa che si è poi sviluppata a macchia d’olio su tutto il territorio italiano. Purtroppo, però, non sempre a vantaggio della qualità. Il concetto di All you can eat spesso ha associato il sushi a un pasto molto economico. Se questo da un lato ha permesso a questa filosofia di trionfare, dall’altro ha aumentato i dubbi sulla qualità. Oggi, grazie a una app, è possibile scegliere i migliori ristoranti giapponesi in base al certificato di garanzia del pesce offerto.

Sustainable Restaurants è una app che permette di ricercare ristoranti sostenibili, cioè che rispondano a determinati requisiti nell’offerta del loro cibo. I più importanti sono il 90% di prodotti ittici certificati e l’identificazione precisa dell’origine di questi. Alla app hanno aderito numerosi ristoranti in giro per l’Italia. Quindi, scaricandola, si possono scegliere con pochi clic i migliori luoghi dove poter mangiare un sushi di qualità.

Non bisogna aspettare San Valentino per una cena romantica a base di sushi in ristoranti sostenibili dove pesce e sashimi si sciolgono in bocca

A Roma e Milano, per esempio, si può optare per Temakinho, che mescola insieme le ricette della cultura giapponese a quelle della cucina brasiliana. Un connubio davvero interessante che è possibile gustare anche a lume di candela a casa propria, grazie al servizio take away. Sempre rimanendo nel capoluogo meneghino, ecco che troviamo Basara. Ristorante di qualità che si può trovare in diversi punti della città, ma non solo, perché ha sede anche a Bologna e Padova.

Spostandoci più a sud, arriviamo a Firenze, da Vivo, che non offre solo sushi, ma che permette di assaggiare anche la paella, piatto tipico spagnolo. Con pesce certificato e proveniente quasi per intero dalla vicina Santo Stefano. Dalla Toscana, scendiamo alla Campania, con la app che ci propone J Contemporary, citato anche nella Guida Michelin. Infine, per percorrere un po’ tutta l’Italia, arriviamo alla Puglia. A Bari troviamo l’Hagakure Sushi, un locale minimal dove si possono ritrovare molti piatti della tradizione asiatica, non solo giapponese.

Certo, non bisogna aspettare San Valentino per una cena romantica e si può sfruttare qualsiasi occasione per farsi ingolosire da questi ristoranti. Tutti a portata di cellulare, per una cena sostenibile, certificata e di qualità.

Consigliati per te