Non bicarbonato o limone, per disinfettare lo spazzolino da denti da germi e sporcizia ecco il trucco impensabile

Lo spazzolino da denti che utilizziamo quotidianamente potrebbe non essere così pulito come immaginiamo. Le setole di cui è formato rappresentano un covo ideale per germi, batteri e sporcizia. Si tratta di un ambiente umido, poroso, difficile da pulire.

Si conserva in un ambiente spesso altrettanto umido, come il bagno, ed in cui l’aria è spesso densa di residui tossici. Infatti, a pochi metri di distanza dallo spazzolino ci sono i sanitari water e bidet. Come se non bastasse, spesso gli spazzolini vengono conservati a contatto con altri oggetti dotati degli stessi difetti.

Infatti, non bisognerebbe mai mantenere gli spazzolini di tutta la famiglia a distanza molto ravvicinata. La propagazione dei germi sarebbe quasi consequenziale. Allo stesso modo, bisognerebbe evitare di conservarli all’interno di una capsula del tutto chiusa. Questa, infatti, potrebbe diventare ragione della crescita di muffe e batteri. Infine, uno spazzolino serve a strofinare i denti, uno spazio ovviamente a contatto con una miriade di germi. La raccomandazione di cambiare spesso gli spazzolini o le testine, così, diventa fondamentale. Ma potremmo anche procedere a disinfettare le testine. Senza ingegnarsi con artificiose creazioni, la soluzione potrebbe essere più semplice del previsto. Così, per disinfettare lo spazzolino servirebbe andare in cucina.

Non bicarbonato o limone, per disinfettare lo spazzolino da denti da germi e sporcizia ecco il trucco impensabile

Il congelatore che utilizziamo in cucina potrebbe aiutarci contro i batteri con le sue basse temperature. Infatti, la temperatura di un congelatore si aggira normalmente tra i -18° ed i -19°. Così, secondo Dentalpharma, un trucco domestico sarebbe quello di mettere il nostro spazzolino per una notte nel congelatore, dopo esserci assicurati di averlo lavato ed asciugato correttamente.

Il contatto per alcune ore con delle temperature così basse come quelle del congelatore, servirebbe ad impedire la crescita ulteriore dei batteri. Alla mattina successiva, ricordiamoci di tirarlo fuori dal cassetto in cui l’abbiamo riposto. Quindi, non bicarbonato o limone, per disinfettare lo spazzolino, ma questo trucco che, comunque, non sostituirà affatto il normale e doveroso ricambio dello spazzolino. Questo, infatti, dovrebbe avvenire più spesso di quanto pensiamo.

I pilastri dell’igiene orale

Ricordiamo di effettuare la pulizia dei denti varie volte al giorno, alternando all’utilizzo dello spazzolino anche quello del filo interdentale. Privilegiamo alimenti sani, per evitare l’insorgere di carie. Infine, ricordiamo di far verificare con cadenza costante lo stato della nostra igiene orale ad un professionista. Peraltro, dallo stato della nostra bocca potrebbe dipendere l’insorgere di alcuni fastidi, come ad esempio l’alitosi.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te