Non al forno ma in padella, gli asparagi cucinati così sono un saporito contorno primaverile veloce e salva sprechi

Piacciono moltissimo, ma sono per palati fini. Sono tra le verdure più colorate e variegate: bianco, verde e violetto. Gli asparagi sono amati dai veri intenditori. Il loro uso in cucina è conosciuto sin dai tempi dei Greci e dei Romani e la loro pianta viene dall’antica Persia. Nei secoli non hanno perso il loro fascino e la loro bontà, ecco perché amiamo cucinarli come accompagnamento o come primo piatto.

Non solo con risotti o uova

Gli asparagi rappresentano anche un ottimo contorno di verdure bollite o stufate. La loro preparazione non richiede molto tempo ed è l’ideale per risotti o primi piatti generici o come contorno.

Ecco perché proponiamo una ricetta facile e veloce che potrebbe aiutare a salvare la nostra serata e che ci aiuterà a riutilizzare alimenti presenti in casa. Per questa ricetta gli ingredienti da usare saranno i seguenti:

  • 2 mazzi di asparagi (circa 500 g);
  • 80 g di pane raffermo;
  • 60 g di mandorle a lamelle;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio EVO;
  • spezie a propria scelta;
  • sale.

Prendiamo gli asparagi, laviamoli e puliamoli. Infine, facciamoli sbollentare in acqua calda e lievemente salata. La cottura degli asparagi deve essere fatta al punto giusto. Non dovrebbero risultare né troppo duri né troppo molli. Quindi dovremmo cuocerli in una pentola chiusi con un coperchio per almeno 10 minuti.

Non al forno ma in padella, gli asparagi cucinati così sono un saporito contorno primaverile veloce e salva sprechi

In una padella sfrigoliamo l’aglio con qualche cucchiaio di olio. Appena l’aglio si sarà imbiondito aggiungeremo il pane raffermo spezzettato o passato nel mixer per pochi minuti. Se desideriamo tagliarlo a lamelle sottili con un coltello per grandi tagli sarà necessario fare attenzione e prendere le dovute cautele. Facciamo dorare il pane nella padella per qualche minuto a fiamma non troppo alta. Aggiungiamo le mandorle tritate finemente e integriamo bene i due ingredienti e poi spegniamo.

In un’altra padella poniamo gli asparagi ben scolati e giriamoli da una parte all’altra per non farli attaccare. Aggiungiamo il composto di pane e mandorle e giriamo tutto insieme per fare insaporire. È arrivato il momento di aggiungere una spezia a proprio piacimento. Scegliamo tra zenzero in polvere, cumino, chiodi di garofano o paprika. Resteremo esterrefatti dal gusto particolare e sfizioso dei nostri asparagi, con cui potremmo accompagnare carne o pesce.

Questo contorno è adatto anche alle diete vegane e vegetariane e ci farà risparmiare tempo e denaro poiché oltre all’acquisto degli asparagi potremmo utilizzare ingredienti sempre a nostra disposizione e facilmente riciclabili.

Quindi, non al forno ma in padella, gli asparagi con pane raffermo, mandorle e spezie saranno una vera delizia da leccarsi i baffi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te