Niente cialde o capsule ma ecco come fare il vero caffè napoletano con la moka con questi segreti degli esperti

Una vecchia pubblicità recitava che il caffè è un piacere. Ed è verissimo: per molti è un momento di pausa, una boccata di respiro dalla frenesia del lavoro e della vita.

L’abitudine, tutta italiana, del caffè espresso al bancone è un’arte che tutto il mondo invidia. Per un caffè bastano anche 40 secondi, ma per imparare a farlo bene può non bastare una vita intera.
Famosissimo, grazie anche al cinema, è il caffè napoletano, e quella stupenda abitudine di offrirlo agli ospiti.
Gli inglesi hanno il tè, in Italia invece c’è il caffè.

Niente cialde o capsule. Chi non ricorda la scena bellissima del terzo atto di ‘Natale in casa Cupiello’, quella in cui condividere il caffè col vicinato diventa una specie di rito collettivo? Ecco, basta immaginare l’odore della bevanda calda appena uscita dalla moka per pensare subito a casa.
Eppure, la differenza tra un caffè come cioccolata e una ‘ciofeca’ è veramente minima. Bastano pochi errori di distrazione per fare un danno irreparabile e una bruttissima figura con gli ospiti.

Ci sono però alcuni segreti, che solo i veri esperti conoscono e che permettono di fare un caffè veramente come quello di Napoli. Eccone alcuni selezionati dalla Redazione di ProiezionidiBorsa.

Niente cialde o capsule ma ecco come fare il vero caffè napoletano con la moka con questi segreti degli esperti

Anzitutto bisogna mettere in chiaro che per certe famiglie il caffè è un’arte e un segreto che si tramanda di generazione in generazione.
Per molti, fa tutto la gestualità, il rito. Per altri, il vero gusto del caffè fatto in casa viene dalla moka, che dev’essere di qualità e lavata solo con acqua e strofinacci, senza mai usare detergenti che ne altererebbero il sapore.
Alcuni credono che il trucco del caffè buono sia far prendere ‘aria’ alla miscela: quando si carica la moka, quindi, fanno dei buchetti sulla superficie del caffè con uno stuzzicadenti. In questo modo l’aroma sembrerebbe spargersi meglio.

Altri invece usano pressare bene la miscela nella camera di carico, come si fa al bar. Una miscela ben pressata sarebbe il trucco per avere un caffè concentrato e forte, come un espresso. Anche moltissimi esperti suggeriscono che una buona pressione della miscela faccia davvero la differenza.

Un altro sistema che in molti usano è quello di aggiungere 1 o 2 cucchiaini di zucchero nel beccuccio della moka, dove si raccoglie il caffè quando sale. Questo per rendere la bevanda più cremosa e densa.
Infine, il segreto del caffè napoletano per la crema, è di utilizzare le prime gocce di caffè appena uscito con un paio di cucchiaini di zucchero, in una tazzina a parte. Sbattendo bene, si ottiene proprio una crema da adagiare poi sulla bevanda finita, esattamente come al bar!

Approfondimento

Lo beviamo tutti i giorni ed è la nostra bevanda nazionale ma pochissimi sanno che nel caffè ci sarebbero più di 1.000 composti chimici e tutte queste sorprese

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te