Nessuno se lo aspetterebbe mai, ma questo è il vero motivo per cui i gatti ci mordono le mani quando li accarezziamo

Gli italiani sono un popolo amante degli animali domestici. È infatti oramai molto raro vedere una famiglia che non ne possiede almeno uno. I cani sono nettamente in maggioranza, ma anche i felini hanno una folta schiera di ammiratori. Infatti nonostante siano meno espansivi, sono ugualmente leali e fedeli al proprio padrone e alla casa. Hanno a volte però dei comportamenti che a noi umani risultano difficili da comprendere. Oggi parliamo di uno di questi e ne spieghiamo l’origine. Infatti nessuno se lo aspetterebbe mai, ma questo è il vero motivo per cui i gatti ci mordono le mani quando li accarezziamo. Vediamo insieme qual è il vero motivo che li induce a fare così.

Nessuno se lo aspetterebbe mai, ma questo è il vero motivo per cui i gatti ci mordono le mani quando li accarezziamo

I mici amano essere toccati e, anzi, a volte sono loro i primi a richiederci le coccole saltandoci in braccio o strusciandosi sulle nostre gambe. Allo stesso tempo però non hanno un alto grado di sopportazione nei confronti del contatto umano. Dopo qualche carezza infatti cominciano subito ad agitarsi, inizialmente scuotendo la coda, poi arrivando anche ad azzannare e a graffiare. Prima di tutto perché questo avviene attraverso le nostre mani, parte che non riconoscono come integrata al nostro corpo.

Infatti a loro sembra quasi che esse siano un piccolo organismo a parte che ci orbita intorno. Essendo quindi di dimensioni ridotte e particolarmente veloci a muoversi risvegliano in loro degli istinti predatori. I gatti infatti nonostante siano addomesticati sono pur sempre fatti per cacciare e se ci attaccano, raramente lo fanno con cattive intenzioni. Quindi se si vogliono evitare i morsi è meglio dunque procedere con movimenti lenti senza entrare possibilmente nell’area visiva dell’animale.

I felini e i loro comportamenti apparentemente incomprensibili

Se si desidera comprendere meglio i nostri animali domestici consigliamo di tenere presente  il vero motivo per cui il gatto è arrabbiato e offeso con il padrone dopo qualche giorno di assenza. In questo caso l’indifferenza mostrata non è imputabile a un brutto carattere, ma a uno sconvolgimento poco gradito della propria routine. E nel caso ce lo fossimo chiesto, è questo il vero motivo per cui i gatti ci seguono sempre in bagno, un modo di fare buffo, ma parecchio diffuso.

Lettura consigliata

Ecco il gatto più affettuoso e simpatico secondo la scienza

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te