Nessuno sa che per una pasta sfoglia piatta, senza bolle e compatta questo è il passaggio da non sbagliare

Il vero segreto per godersi appieno una passione è quello di essere bravi in ciò che si sta facendo. Ed in effetti in qualsiasi attività che si porta a termine quotidianamente, come ad esempio il giardinaggio o la cucina, il divertimento e la soddisfazione stanno nel raggiungimento dei risultati che ci prefissiamo. Se non siamo bravi o non abbiamo talento infatti, con il tempo andremo a rinunciare, spostando la nostra attenzione su altro.

Tanta attenzione

Dunque per continuare a coltivare le proprie passioni a lungo il trucco è quello di diventare sempre più bravi nel portarle a termine. Per far questo ci vuole innanzitutto tanta pazienza e, ovviamente, anche molta attenzione ai dettagli. Oggi ci concentreremo sulla passione che accomuna quasi tutti gli italiani, ovvero la cucina. E, in particolare, andremo a parlare di un piccolo dettaglio da tenere sempre a mente quando si prepara la pasta sfoglia. Di modo da ottenerla perfetta e dalla forma desiderata. Vediamo infatti come mai nessuno sa che per una pasta sfoglia piatta, senza bolle e compatta questo è il passaggio da non sbagliare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il sale

Come dicevamo dunque è molto importante impegnarsi al fine di non commettere errori. Così da non perdersi mai d’animo e continuare a svolgere la propria passione con divertimento e voglia di fare. È con questo scopo che oggi vogliamo dare un consiglio ai nostri Lettori su come fare per ottenere una pasta sfoglia invidiabile e dalla giusta forma. Scopriamo dunque perché nessuno sa che per una pasta sfoglia piatta, senza bolle e compatta questo è il passaggio da non sbagliare. Come ben sappiamo nella preparazione di questo piatto possiamo incontrare diversi ostacoli. Il più comune riguarda la consistenza, che spesso tende a sbriciolarsi o a presentare fastidiosi rigonfiamenti. Bene, per evitare tutto questo, la prima cosa su cui fare attenzione è il sale.

Non sono in molti a saperlo ma il dosaggio di questo ingrediente, nonché il modo in cui lo aggiungiamo alla ricetta, sono in grado di fare la differenza. Scopriamo in che modo.
Innanzitutto non bisogna esagerare. Ricordiamoci sempre infatti che in seguito si uniranno alla pasta sfoglia altri alimenti e dunque è inutile aggiungere una carica di sale eccessiva. Consideriamo in generale che per un chilo di farina non dovremmo mai superare i diciassette grammi di sale. Inoltre, prima di aggiungerlo al composto, ricordiamo di bagnarlo con una piccola quantità d’acqua. Così facendo infatti scongiureremo sia la formazione di bolle che, soprattutto, una consistenza debole e friabile. Provare per credere. Difatti è incredibile ma nessuno sa che per una pasta sfoglia piatta, senza bolle e compatta questo è il passaggio da non sbagliare.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te