Nessuno penserebbe che questo oggetto in casa è il più sporco in assoluto con batteri 2 volte la tavoletta del WC

Causa la pandemia in corso, ultimamente si presta un’attenzione maniacale all’igiene personale e della casa. Molti lasciano le scarpe fuori la porta sullo zerbino, disinfettano tutti i prodotti della spesa fatta al supermercato. Gli stessi comprano litri di alcool per igienizzare tutte le superfici, lavano il pavimento anche 2 volte al giorno e così via. Eppure, involontariamente, ci comportiamo in maniera tale da moltiplicare i batteri anziché eliminarli. Ci sono luoghi, infatti, dove la sporcizia si accumula e non ne siamo assolutamente consapevoli. Nessuno penserebbe che questo oggetto in casa è il più sporco in assoluto con batteri 2 volte la tavoletta del WC.

Muffe e batteri annidati in casa

Una recente ricerca, portata avanti dal blog L’Insider, ha pubblicato dati molto interessanti circa il settore dei videogiochi. Entrando nel dettaglio, i risultati di questa ricerca raccontano la quantità di batteri e muffe che si annidano sui dispositivi elettronici. Parliamo di console e videogiochi, tanto amati dai ragazzini e non solo. Tra i prodotti disponibili sul mercato, la console PlayStation vince il primato per livello di sporcizia e di batteri presenti all’interno dei suoi componenti. Naturalmente la parte che vede il maggior accumulo di sporco è rappresentata dai joystick e, in modo particolare, dai relativi pulsanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Nessuno penserebbe che questo oggetto in casa è il più sporco in assoluto con batteri 2 volte la tavoletta del WC

Il joystick è un oggetto presente in tutte le case, lì a portata di tutti e in qualsiasi momento. Ebbene, per ogni tampone eseguito sono state rilevate in media 72,5 colonie di batteri. L’analisi lascia emergente questo dato a dir poco impressionante se si pensa che il numero di batteri rilevato sul joystick è 2 volte e mezzo superiore a quello presente sulla tavoletta di un WC. Il risultato, volendo un altro metro di paragone, è doppio rispetto alla soglia di batteri che viene considerata accettabile per il ripiano della cucina. Nintendo Switch, invece, vince il premio console più pulita con una media pari a 55 colonie di batteri per tampone effettuato. Il numero è inferiore, ma per qualche ragione, non confortante.

Consigliati per te