Nessuno ha mai pensato a questo straordinario ed inaspettato trucco per pulire l’olio di frittura in un batter d’occhio

A chi non è mai capitato di usare l’olio per friggere pochissimi alimenti e pensare che sia un peccato buttarlo via? In realtà l’olio di frittura può essere riutilizzato una seconda volta, ma prima va pulito eliminando i residui di cibo rimasti al suo interno. Nessuno ha mai pensato a questo straordinario ed inaspettato trucco per pulire l’olio di frittura in un batter d’occhio. Scopriamolo insieme.

Si può riutilizzare?

L’olio che usiamo per friggere è considerato come materiale inquinante e proprio per questo motivo va smaltito in modo appropriato. Gli oli esausti, infatti, devono essere smaltiti a parte e non negli scarichi domestici. Sebbene si consideri uno spreco, l’olio di frittura deve essere di volta in volta cambiato perché può nuocere alla salute. Ma in realtà, il discorso è diverso: l’olio di frittura può essere riutilizzato, ma bisogna seguire delle semplici regole.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le regole

La regola principale è che l’olio di frittura per poter essere riutilizzato non deve mai superare il punto di fumo. Il punto di fumo è la temperatura a cui l’olio riscaldato comincia a rilasciare sostanze dannose per la salute. Non esiste un punto di fumo universale per l’olio: esso dipende dal tipo di olio utilizzato. Generalmente questo è compreso tra i 160 e i 210 gradi a seconda dell’olio scelto. Infatti, è importante controllare la temperatura dell’olio con un termometro da cucina. Un’altra accortezza da seguire è quella di usare solo un tipo di olio alla volta e dunque non mischiarne tipi diversi.

Infine, se vogliamo riutilizzare l’olio di frittura una seconda volta possiamo farlo a patto che lo si filtri con un colino a maglia stretta. Questo permetterà di bloccare eventuali residui di cibo che potrebbero bruciare in frittura. Dopo aver stabilito le regole da seguire per riutilizzare l’olio vogliamo svelare un trucchetto.

Nessuno ha mai pensato a questo straordinario ed inaspettato trucco per pulire l’olio di frittura in un batter d’occhio

C’è un ingrediente segreto che possiamo utilizzare per pulire d’olio di frittura: stiamo parlando della gelatina. Ebbene sì: la gelatina alimentare è in grado di rimuovere tutti i residui di cibo presenti nell’olio di frittura. Per usarla, dobbiamo sciogliere un cucchiaino di gelatina in 100 millilitri d’acqua bollente. Una volta sciolta, ne aggiungiamo un cucchiaino all’olio per ogni litro e poi mescoliamo per bene. Riponiamo l’olio in frigorifero per almeno 12 ore. Trascorso questo tempo si formerà sulla superficie una pellicola molto semplice da rimuovere in cui saranno intrappolati i residui di cibo. A questo punto il nostro olio sarà riutilizzabile una seconda volta.

Approfondimento

Cosa bisogna assolutamente fare per evitare quei fastidiosi schizzi di olio quando friggiamo i calamari.

Consigliati per te