Nessuno dovrebbe ignorare il segreto per realizzare una crema pasticciera morbida e setosa

La crema pasticciera fatta in casa ha una cremosità e un gusto particolari difficilmente eguagliabili ai prodotti industriali. Il procedimento è semplice e gli ingredienti sono pochi, ma richiede qualche suggerimento da esperto. Ecco perché nessuno dovrebbe ignorare il segreto per realizzare una crema pasticciera morbida e setosa.

La crema pasticcera è una crema nobile e d’origine francese. Fu inventata circa 400 anni fa da un cuoco molto famoso che serviva la nobiltà francese. Costui scrisse anche un libro in cui raccolse alcune ricette fra cui quella della crema pasticcera.

Uova e latte

Gli ingredienti della crema pasticcera sono molto semplici come il latte, le uova e lo zucchero. Il fatto che questa crema riesca bene dipende dalle caratteristiche particolari dell’uovo e del latte. Questi due ingredienti infatti mescolati si addensano. Tuttavia per evitare che si raggrumino, bisogna girare di continuo con una frusta.

Il tutto va fatto a fiamma bassa in modo che le proteine dell’uovo possano miscelarsi bene con quelle del latte. Quando poi la miscela si addensa allora si spegne. Vediamo ora il procedimento più in particolare.

La preparazione della crema pasticciera

Mettiamo 600 ml di latte in una pentola e aggiungiamo i semi di un baccello di vaniglia e poi il baccello stesso. Si riscalda il latte così che possa prendere il profumo della vaniglia. Appena bolle si toglie subito dal fuoco e si lascia prendere il profumo ancora per 15 minuti.

In una ciotola di vetro mettiamo 4 tuorli d’uovo e 50 gr di zucchero semolato. Con una frusta si mischiano gli ingredienti fino a quando lo zucchero si scioglie e il colore diventa chiaro.

Togliamo il baccello di vaniglia dal latte che verseremo in una ciotola a parte. La pentola invece la sciacqueremo per bene. Cominciamo a versare il latte ancora caldo poco per volta nella miscela di uova e zucchero. Mescolando con continuità si impedirà la formazione di grumi.

Nessuno dovrebbe ignorare il segreto per realizzare una crema pasticciera morbida e setosa

Ora versiamo il composto nella pentola e lo riscaldiamo a fiamma media. Bisogna girare di continuo affinché si amalgami bene. Attenzione alla temperatura che non deve salire e portare ad ebollizione il composto.

Ora immergiamo un cucchiaio di legno nella crema per vedere se ha raggiunto il punto giusto. Se la crema vi resta attaccata, cioè aderisce al cucchiaio di legno, allora è il momento di toglierla dal fuoco. La si fa raffreddare e si mette in frigo. Se invece va utilizzata subito, bisogna continuare a girare e nello stesso tempo versarla nelle coppe per gustarla.

Una crema veramente da esperti pasticceri utile per gelati, dolci, dessert, crème caramel e crème brûlée.

Non manchiamo i 7 importanti trucchi delle nonne sulle uova.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te