Nessun bisogno di potatura o di tanta acqua per questa pianta maestosa che regala frutti polposi in giardino

Immaginiamo di dover piantare un nuovo albero in giardino e di essere molto indecisi su quale specie scegliere. La pianta perfetta è quella che non ha bisogno di annaffiature frequenti, che è particolarmente resistente negli anni e, magari, ha pure un aspetto maestoso.

Ecco, quest’albero è capace di durare talmente tanti anni che molti lo conoscono con l’appellativo di “spaccasassi”. Inoltre, non c’è nessun bisogno di potatura o di tanta acqua per questa pianta maestosa che regala frutti polposi in giardino.

Non occorrerà neppure irrigarlo, eccetto che durante l’estate, perché questa pianta si accontenta dell’acqua piovana nelle restanti stagioni. Ecco di quale specie si tratta e tanti altri buoni motivi per sceglierla in giardino.

Popola giardini e bellissimi parchi pubblici e la sua età può superare anche i 500 anni

Il nome scientifico è Celtis Australis, ma è molto più semplice chiamarlo Bagolaro o spaccasassi. La sua crescita lenta e continua lo porta a un’altezza di 25 o 30 metri. La folta chioma è perfetta per ombreggiare piccoli spazi del giardino.

Coltivare quest’esotico albero maestoso è pure assai semplice perché, come detto sopra, non bisognerà irrigarlo. Il Bagolaro produce, poi, bellissimi fiori delicati, che mantengono il loro aspetto inalterato per tutta la primavera. Questa pianta, però, produce anche frutti tondeggianti che maturano quando l’estate è quasi al termine e l’autunno è pronto ad arrivare.

La polpa dei frutti è dolce e avvolge i semi, spesso rubati dagli uccelli e seminati spontaneamente. Per questo motivo è frequente trovare coltivazioni spontanee di Bagolaro.

Non c’è nessun bisogno di potatura o di tanta acqua per questa pianta maestosa che regala frutti polposi in giardino

L’albero non richiede neppure potature e gli esemplari più adulti sono i più resistenti al caldo e al freddo. Sembrerebbe preferibile collocarlo in un luogo ben soleggiato e l’albero non ha troppe pretese neppure sul terreno.

Il nome spaccasassi, infatti, è anche frutto del fatto che l’albero cresce anche nei terreni ricchi di sassi e in quelli calcarei. Qualche irrigazione più frequente sembra necessaria solo per le piantine molto giovani.

È possibile riprodurre la pianta per talea. Questo metodo costituisce anche la soluzione per riempire casa di splendide ortensie senza spendere nulla.

Approfondimento

Ora bisogna mettere a dimora questa pianta che offre raccolti abbondanti per anni.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te